Skip to content

Le Relazioni Santa Sede/Thailandia dal secondo conflitto mondiale ad oggi

Estratto della Tesi di Paolo Piazzardi

Mostra/Nascondi contenuto.
8 limitandosi – così scrisse – “a custodire nel proprio cuore i fratelli siamesi di fede cristiana” per i quali auspicava “giorno per giorno, con maggior vigore […] l‟usbergo reale”. La benigna protezione del papa sulla comunità cattolica siamese si estendeva pure al re buddhista: ”pregherò Dio di coronare di ogni successo le sue iniziative, e di guidarlo alla felicità „veram, solidam, plenissimam,aeternam‟”. 12 Come si può rilevare, Pio IX non fa cenno alla strenua professione di fede buddhista fatta dal re nella sua lettera. Verrebbe da dire che alla luce dei rivolgimenti in atto nella penisola, ben altre dovevano essere in quella circostanza le „ambasce‟ papali. La lettera di risposta, il tono amicale ed il dono d‟una replica dei mosaici del Pantheon riscossero il gradimento del sovrano, che nel 1861 dispose l‟invio a Roma di tre delegati e sedici dignitari. In occasione di quella che per la storia fu la seconda rappresentanza siamese a un‟ udienza papale, Rama IV redasse una lettera in siamese, unita alla versione inglese di sei pagine, dello stesso tono colloquiale della precedente („il tuo amico‟). 13 Nello scritto il re tornava sul tema della libertà religiosa ed era prodigo di ringraziamenti per il mosaico ricevuto in dono. “Il Santo Padre fu favorevolmente sorpreso e rallegrato – ricorda p.Pallegoix nel suo “Description du royaume” – e fece richiesta ai suoi collaboratori di darne lettura seduta stante”. 14 Altri vicari apostolici proseguirono l‟opera del vescovo francese. Durante il vicariato di Mons. Vey (1875-1909) questi i dati che la missione cattolica nel Siam arrivò a raccogliere: 23.600 cattolici, 57 chiese e cappelle, 79 comunità cristiane, 19 seminari, 44 missionari, 21 preti nativi, 3 collegi per 861 allievi, 62 scuole con 2.692 allievi e l‟ospedale di Saint Louis, dove un giorno si sarebbe recato in visita pastorale Giovanni Paolo II. Senza dubbio a consolidare questi risultati contribuirono le visite di reali siamesi in Vaticano, come quella del principe Prisdang (1884) e di re Chulalongkorn o Rama V (1897). Per le relazioni Regno d‟Italia-Santa Sede la visita del principe siamese fu unimportante „banco di prova‟ e, riguardo al Siam tout court, egli fu “precursore del futuro incontro del sovrano col papa”. 15 Trattandosi di ospite del governo italiano, si rese necessaria una certa 12 Bressan,L., King Chulalongkorn op.cit. 13 Tono confidenziale dei reali siamesi. Si veda il carteggio Rama V-Margherita di Savoia in: Ferri de Lazara,L., Piazzardi P., Italiani alla Corte del Siam, Amarin Press 1997,Bangkok, p. 78. 14 Pallegoix,J.B., Memoirs sur la Mission de Siam, Paris 1852 e Description du royaume Thai ou Siam, Paris 1854. 15 Bressan, op. cit.,
Estratto dalla tesi: Le Relazioni Santa Sede/Thailandia dal secondo conflitto mondiale ad oggi

Estratto dalla tesi:

Le Relazioni Santa Sede/Thailandia dal secondo conflitto mondiale ad oggi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Piazzardi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Lettere
  Corso: Storia
  Relatore: Annibale Zanbarbieri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

vaticano
canonizzazione
missioni
thailandia
bangkok
siam
editti papali
papa woytila
conflitto mondiale
re rama ix

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi