Skip to content

Leni Riefenstahl e l’estetica nazionalsocialista

Estratto della Tesi di Nicolas Zaganelli

Mostra/Nascondi contenuto.
11 È dunque molto interessante domandarsi come e perché, ad un primo sguardo, questa giovane donna sia stata “graziata” dalle potenze alleate e la sua immagine riabilitata tra molti suoi compatrioti. 1.2 Leni l’esteta Una domanda tanto complessa non può che prevedere delle risposte altrettanto articolate. In primo luogo è necessario analizzare la posizione della Riefenstahl all’interno del partito, al quale come detto non aderirà mai, e in seguito dello Stato. Essa infatti per via del suo genio, e perché no anche della sua bellezza, godette sempre di uno status del tutto particolare. Cosa che ritroveremo, in qualche modo, anche nei rapporti del Führer con Speer. 6 Questo perché Hitler, nonostante il suo fallimentare tentativo di diventare un pittore professionista, venne infatti bocciato all'esame di ammissione dell'Accademia delle Belle Arti di Vienna nel 1907 e nel 1908, non perderà mai il suo amore per l’arte in ogni sua forma. Basti pensare a quanto fosse amante della musica wagneriana, oppure alla sua sconfinata passione per la pittura e l’architettura. Interessante è notare come, sebbene volesse diventare un pittore ad ogni costo, affermazione che ritroviamo anche nel Mein Kampf a più riprese, 7 la commissione esaminatrice annotò che il giovane austriaco era più portato per l'architettura che non per il disegno. Nell’autobiografia lei stessa nota come a sedurla in primo luogo fu la tracotanza e l’abilità oratoria di Hitler 8 e non le idee razziste e nazionaliste. Nonostante fosse apertamente in contrasto con l’idea di razza, trovò comunque conforto nell’idea più intrinsecamente socialista dell’ideale proposto dal NSDAP. Cosa che non sorprende affatto considerando la catastrofica situazione sociale, economica e politica in cui versava la Germania. A spingerla ad un contatto con il futuro dittatore fu poi la sua folgorante tracotanza, violenta e trascinatrice, che ebbe modo di osservare in uno dei suoi comizi. È evidente come già alle date il futuro dittatore era ben conscio che «Tutti i grandi movimenti devono la loro origine a grandi oratori, non a grandi scrittori» come ripeté spesso durante i sui discorsi. La Riefenstahl, dopo aver assistito ad un suo intervento, chiese ad alcuni amici cosa pensassero di Hitler. Alcuni intravidero l’ombra di ciò che si stava stagliando all’orizzonte ma altri, come la gran parte della gente comune e dell’establishment della Repubblica di Weimar, lo vedevano come un rischio da correre per evitare una vera e propria rivoluzione al pari di quella bolscevica, convinti che sarebbe stato facilmente addomesticabile una volta al potere. È interessante riportare la 6 Albert Speer, Memorie del Terzo Reich, edizioni Mondadori collana Oscar storia, 1996 7 Adolf Hitler, Mein Kampf. (La mia battaglia), Varese, La Lucciola, 1991 8 Leni Riefenstahl, op.cit., p. 105 e sgg
Estratto dalla tesi: Leni Riefenstahl e l’estetica nazionalsocialista

Estratto dalla tesi:

Leni Riefenstahl e l’estetica nazionalsocialista

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Nicolas Zaganelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere
  Corso: Lettere
  Relatore: Maria Malatesta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

nazismo
estetica
guerra
nazionalsocialismo
seconda guerra mondiale
hitler
olympia
olimpiade
leni riefenstahl
ww2

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi