Skip to content

Il malocchio: analisi geografica della cura del malocchio in Sardegna

Estratto della Tesi di Patrizia Muru

Estratto dalla tesi: Il malocchio: analisi geografica della cura del malocchio in Sardegna
Introduzione
L'obiettivo del presente lavoro sperimentale era di valutare come viene vista oggi la medicina
popolare tradizionale in Sardegna, con particolare attenzione al malocchio; trattandosi di un
lavoro geografico vi era l'interesse a comprendere quale fosse la diffusione della credenza in
Sardegna, sia a livello territoriale che sociale. A questo scopo, si è preso in esame un campione
della popolazione sarda da cui ottenere i dati necessari a comprendere sia gli aspetti geografici
che quelli socio­economici del fenomeno. Il malocchio assume diverse denominazioni secondo
la località e secondo la tipologia di sardo in cui viene reso: per esempio ocru malu (nuorese),
ogru malu (logudorese), ogu malu (campidanese). 
In   italiano   si   traduce   letteralmente   con   «occhio   cattivo»,   più   diffusamente   noto   come
“malocchio”, nome attribuitogli in base alla credenza per cui l'effetto deleterio verrebbe causato
dallo sguardo, portatore di malvagie forze interiori che si sprigionano nella maggior parte dei
casi in maniera totalmente involontaria, a causa di un semplice desiderio, ammirazione o bonaria
invidia nei confronti di altri, o delle cose appartenute ad altri.
La cura al malocchio universalmente riconosciuta in tutta la Sardegna è nota come  medicina
dell'occhio  e rientra nella branca della medicina popolare sarda grazie alle diverse procedure
esercitate, che variano dal Nord al Sud della Sardegna.
Il presente lavoro si sviluppa in 4 capitoli. 
Nel primo si è proceduto ad introdurre la geografia culturale in quanto branca della geografia che
si occupa di studiare le manifestazioni geografiche della cultura; si occupa quindi  dello studio
dei simboli che sono attribuiti a luoghi e a spazi. Sono stati illustrati pertanto il modello di
Breton e di Meinig per comprendere quali sono gli elementi che appartengono ad un gruppo
etnico e in che modo i caratteri linguistici, culturali, storici, sociali ed economici si fissano in un
determinato ambiente.
Nella seconda parte del lavoro è stato introdotto gradualmente e genericamente l'argomento
principale della tesi, il malocchio, analizzando in che modo è cambiato negli anni, e cosa rimane
oggi di una tradizione così antica in una società in cui scetticismo e superficialità imperano; dove
Internet è diventato il principale mezzo di comunicazione e dove i rimedi si cercano su Google
piuttosto che dall'anziana saggia del paese.
Successivamente, nel cuore della tesi, prima di procedere alla descrizione della ricerca, si è
pensato di procedere con una breve presentazione del popolo sardo e del suo rapporto con la
magia; analizzando poi la figura del guaritore e i rimedi per svolgere la medicina dell'occhio
nelle varie province della Sardegna.
L'indagine si è svolta attraverso la somministrazione di un questionario costituito da 16 domande
con cui sono stati raccolti i dati di un campione costituito da 1006 utenti di età compresa tra i 16
e i 75 anni, a cui è stato chiesto in quale misura il malocchio venga ritenuta una credenza
fondata; se si conoscono gli antichi rimedi di guarigione e se sono stati utilizzati all'interno
dell'anno in modo più o meno efficace. I dati sono stati poi incrociati con alcuni elementi di
carattere   generale,   come   comune   di   residenza,   status   socio­economico,   livello   culturale,
affiliazione religiosa. Ad ospitare il sondaggio è stato uno tra i più conosciuti ed utilizzati social
network, Facebook: per questo motivo il campione, non essendo stato scelto con procedura
casuale dalla popolazione sarda nel suo complesso, ma costituito da un sottoinsieme degli utenti
11

Estratto dalla tesi:

Il malocchio: analisi geografica della cura del malocchio in Sardegna

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Patrizia Muru
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Studi Umanistici
  Corso: Lingue e Comunicazione
  Relatore: Luciano Cau
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

malocchio
evil eye
sa meixina'e s'ogu
cura malocchio
brebus
rimedio malocchio
prevenire malocchio
facebook e la medicina popolare
medicina popolare in sardegna
il malocchio in sardegna

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi