Skip to content

Il delitto di autoriciclaggio

Informazioni tesi

  Autore: Camilla Attinà
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Ingegneria Logistica e della Produzione
  Relatore: Paolo Pisa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

La presente tesi analizza gli aspetti più problematici del delitto di autoriciclaggio. Nell'elaborato viene ricostruita la fattispecie mediante un esame dei suoi elementi costitutivi, realizzando una disamina del bene giuridico tutelato dalla disposizione, delle condotte tipiche sanzionate, dell'oggetto materiale del reato, del regime sanzionatorio, delle circostanze e del momento consumativo.
Successivamente è analizzata la questione relativa all'autoriciclaggio ed al reato tributario come reati presupposti del delitto di autoriciclaggio.
Infine, viene affrontata la questione riguardante la responsabilità amministrativa degli enti con particolare riferimento all'introduzione del delitto di autoriciclaggio nel novero dei reati di cui al decreto legislativo 231/2001.

Informazioni tesi

  Autore: Camilla Attinà
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Ingegneria Logistica e della Produzione
  Relatore: Paolo Pisa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Intr oduz i one L a pre se nte tra tta z ione si propone di re a liz z a re un’a na lisi di a lc uni a spe tti proble ma tic i de l de litto di a utoric ic la ggio, fa ttispe c ie introdotta ne ll’ordina me nto ita lia no c on la le gge 15 dic e mbre 2014 n.186. L a c ita ta le gge , rubric a ta “ Disposizioni in mate ria di e me rsione e rie ntro di c apitali de te nuti all’e ste ro nonc hé pe r il pote nziame nto de lla lotta all’e v asione fisc ale . Disposizioni in mate ria di autoric ic laggio ” , tra e spunto da un’inda gine sul re a to di ric ic la ggio, ossia da lla se rie di ope ra z ioni fina liz z a te a ripulire il c osidde tto de na ro sporc o. Si tra tta di un fe nome no da lla porta ta mondia le , c he , in qua nto ta le , ha provoc a to l’inte re sse de lla C omunità inte rna z iona le , a l fine di a dotta re stra te gie c omuni, volte a pre ve nire e re prime re gli e ffe tti de le te ri prodotti da de tto fe nome no. Si a ffronte rà , a nz itutto, il pe rc orso e volutivo c he ha rigua rda to la disposiz ione sul de litto di a utoric ic la ggio e d in pa rtic ola re sa ra nno a na liz z a te le proposte e rme ne utic he de lle C ommissioni Gre c o e Fia nda c a . Ve rrà ric ostruita la fa ttispe c ie me dia nte un e sa me de i suoi e le me nti c ostitutivi, re a liz z a ndo una disa mina de l be ne giuridic o tute la to da lla disposiz ione , de lle c ondotte tipic he sa nz iona te , de ll’ogge tto ma te ria le de l re a to, de l re gime sa nz iona torio, de lle c irc osta nz e e de l mome nto c onsuma tivo; si illustre ra nno gli a spe tti ma ggiorme nte proble ma tic i c he ha nno a nima to a lc une disc ussioni dottrina li: T ra e ssi il de fic it di pre c isione de lla formula a dotta ta da l le gisla tore ne l de sc rive re l’e sime nte de l qua rto c omma de ll’a rt. 648 te r.1 c .p. c he fa vorisc e l’e donismo e il c onsumismo a disc a pito de ll’a ttività produttiva ; si a ffronte rà a ltre sì la nota que stione de lla c onfigura bilità de l re a to a nc he ne ll’ipote si di godime nto pe rsona le di be ni immobili inte sta ti a soc ie tà . Suc c e ssiva me nte sa rà a na liz z a ta la que stione re la tiva a ll’a utoric ic la ggio e d a l re a to tributa rio c ome re a ti pre supposti de l de litto di a utoric ic la ggio. In se guito, c i si oc c upe rà de l c ontrove rso te ma de i re a ti pre gre ssi va luta ndo se il de litto di c ui a ll’a rt. 648 te r.1 possa inte gra rsi a nc he ne ll’ipote si di re a ti “ pre supposto” c omme ssi prima de ll’e ntra ta in vigore de lla fa ttispe c ie . Sa ra nno fa tti bre vi c e nni sulla re la z ione c he inte rc orre tra de litto di a utoric ic la ggio e se gna la z ione di ope ra z ioni sospe tte e sulla v oluntary disc losure , c ioè la proc e dura di c .d. c olla bora z ione volonta ria c he è sta ta introdotta ne l nostro ordina me nto c on la le gge 186/2014. Da ultimo l’a na lisi de lla que stione rigua rda nte la re sponsa bilità a mministra tiva de gli e nti c on pa rtic ola re rife rime nto a ll’introduz ione de l de litto di a utoric ic la ggio ne l nove ro de i re a ti di c ui

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

autoriciclaggio
autoriciclaggio note positive
autoriciclaggio prosepttive di riforma
autoriciclaggio come reato presupposto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi