Skip to content

Le misure di prevenzione: microsistema giuridico penale connotato da perenne emergenza

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
<br><b>Introduzione</b><br/> <br/><b>Capitolo 1. Excursus storico</b> <br/> 1.1 Nascita del sistema preventivo di polizia<br/> 1.2 Scuola classica<br/> 1.3 Scuola positiva<br/> 1.4 Fascismo<br/> 1.5 Epoca repubblicana<br/> <br/><b>Capitolo 2. Misure di prevenzione e principi costituzionali</b> <br/> <x>Premessa<br/> 2.1 Problemi di costituzionalit&agrave;<br/> 2.1.1 Tentativi di legittimazione costituzionale<br/> 2.2 Giurisprudenza costituzionale<br/> 2.2.1 Principi generali enunciati<br/> 2.3 Le garanzie: principio di legalit&agrave; e giurisdizionalizzazione delle misure di prevenzione<br/> 2.4 Profilo della determinatezza e connesse problematiche<br/> 2.4.1 Dubbi di determinatezza e tassativit&agrave;<br/> <br/><b>Capitolo 3. Fondamento e natura delle misure di prevenzione</b> <br/> 3.1 Profili generali<br/> 3.2 Collocazione sistematica e natura delle misure<br/> 3.3 Orientamenti della Corte Costituzionale<br/> 3.4 Misure di prevenzione e misure di sicurezza<br/> 3.5 Misure di prevenzione e sanzioni penali<br/> <br/><b>Capitolo 4. Pericolosit&agrave; generica e misure di prevenzione ex legge n. 1423/1956</b> <br/> <x>Premessa<br/> 4.1 Sicurezza Pubblica<br/> 4.1.1 I presupposti costituzionali e le connesse garanzie<br/> 4.1.2 Sicurezza come ''diritto fondamentale'' e Stato di prevenzione<br/> 4.2 Pericolosit&agrave; per la sicurezza pubblica: la pericolosit&agrave; sociale<br/> 4.2.1 Parametri di valutazione<br/> 4.3 Pericolosit&agrave; sociale generica e misure di prevenzione<br/> 4.4 Sistema probatorio in materia di misure di prevenzione<br/> 4.5 I soggetti destinatari delle misure di prevenzione personali<br/> 4.6 Le singole misure preventive personali<br/> 4.6.1 L'avviso orale<br/> 4.6.1.1 Poteri interdettivi<br/> 4.6.2 Il rimpatrio con foglio di via obbligatorio<br/> 4.6.2.1 Le categorie dei soggetti destinatari<br/> 4.6.2.2 Concetto di residenza<br/> 4.6.2.3 Forma, durata del provvedimento e mezzi di tutela<br/> 4.6.2.4 Inosservanza dei divieti e reati configurabili<br/> 4.6.3 La sorveglianza speciale semplice e qualificata<br/> 4.6.3.1 Presupposti sostanziali<br/> 4.6.3.2 Fonti ''probatorie''<br/> 4.6.3.3 Scopo della misura, prescrizioni, effetti<br/> 4.6.3.3.1 Questioni di legittimit&agrave; costituzionale<br/> 4.6.3.4 Durata, decorrenza, sospensione, cessazione<br/> 4.6.3.5 Reiterazione<br/> 4.6.4 Divieto di soggiorno<br/> 4.6.5 Obbligo di soggiorno<br/> 4.6.5.1 Permessi per motivi di salute<br/> 4.7 Rapporti tra misure di prevenzione e misure di sicurezza<br/> 4.8 Violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale semplice e qualificata<br/> 4.9 Arresto fuori della flagranza<br/> 4.9.1 Natura del reato<br/> 4.10 Applicabilit&agrave; delle pene sostitutive<br/> <br/><b>Capitolo 5. Pericolosit&agrave; qualificata e misure di prevenzione ex legge n. 575/1965</b> <br/> Sezione I - Le misure personali<br/> 5.I.1 Cenni introduttivi<br/> 5.I.2 Questioni di legittimit&agrave; costituzionale<br/> 5.I.3 Ambito soggettivo di applicazione<br/> 5.I.4 La pericolosit&agrave; sociale specifica<br/> 5.I.5 Associazione di tipo mafioso: problemi di determinatezza e di tassativit&agrave;. <br/> Sezione II - Le misure di carattere patrimoniale<br/> <x>Premessa<br/> 5.II.1 Strategia di contrasto alla ricchezza della criminalit&agrave; organizzata<br/> 5.II.2 Profili generali delle misure<br/> 5.II.3 Presupposti per l'applicazione delle misure di prevenzione patrimoniali: la novella del 2008<br/> 5.II.4 Destinatari vecchi e nuovi<br/> 5.II.5 Le indagini patrimoniali: natura giuridica, tipo e modalit&agrave;<br/> 5.II.6 I titolari del potere di proposta<br/> 5.II.7 Sequestro<br/> 5.II.7.1 Presupposti<br/> 5.II.7.2 Le modifiche della novella del 2008 in tema di disponibilit&agrave; e di provenienza illecita dei beni<br/> 5.II.7.3 Valore sproporzionato. I sufficienti indizi dell'illecita provenienza o reimpiego. Oggetto del sequestro<br/> 5.II.8 Confisca<br/> 5.II.8.1 L'oggetto della confisca e l'onere della prova dell'origine illecita<br/> 5.II.8.2 La confisca per equivalente e la sproporzione<br/> 5.II.8.3 La confisca per equivalente dei beni trasferiti a terzi e i trasferimenti fittizi<br/> 5.II.8.4 Fittiziet&agrave; di intestazioni e di trasferimenti di beni per praesumptionem legis<br/> 5.II.9 I confini tra misure di prevenzione patrimoniale e confisca ex art. 12 sexies legge n. 356 del 1992 nella giurisprudenza di legittimit&agrave;<br/> 5.II.9.1 Standards probatori nel sequestro e nella confisca di prevenzione<br/> 5.II.9.2 Gli orientamenti interpretativi in tema di pertinenzialit&agrave; e necessaria contestualit&agrave; temporale tra acquisizione dei beni oggetto di confisca di prevenzione e condotte illecite<br/> 5.II.10 L'applicazione disgiunta delle misure patrimoniali dalle personali: le innovazioni del d.l. n. 92 del 2008, convertito in legge n. 125 del 2008, e della legge n. 94 del 2009<br/> 5.II.10.1 L'evoluzione legislativa e giurisprudenziale<br/> 5.II.10.1bis Una prima deroga giurisprudenziale al principio di necessario nesso pertinenziale tra misura personale e patrimoniale<br/> 5.II.10.1ter Altra deroga al principio di accessoriet&agrave;<br/> 5.II.10.1quater Un'ulteriore (terza) ipotesi di deroga giurisprudenziale al principio di accessoriet&agrave; della misura patrimoniale<br/> 5.II.10.2 Le proposte di modifica legislativa avanzate negli ultimi anni<br/> 5.II.10.3 Quale legittimazione per una ablazione senza pericolosit&agrave; sociale?<br/> 5.II.10.3 bis Deroga al presupposto dell'attualit&agrave; della pericolosit&agrave; per l'applicazione della misura patrimoniale<br/> 5.II.11 La cauzione<br/> 5.II.12 Misure interdittive<br/> 5.II.13 Sospensione temporanea dall'amministrazione dei beni<br/> <br/><b>Capitolo 6. Le misure di prevenzione in ambito sportivo</b> <br/> <x>Premessa<br/> 6.1 Profili generali delle misure antiviolenza: evoluzione legislativa<br/> 6.2 Ambito soggettivo<br/> 6.2.1 Manifestazioni di violenza, fattispecie incriminatici, tutela dell'ordine pubblico<br/> 6.2.2 Altri soggetti<br/> 6.2.3 Soggetti minorenni<br/> 6.2.4 Destinatari sui generis<br/> 6.3 Ambito oggettivo<br/> 6.4 D.A.SPO e obbligo di comparizione personale davanti all'autorit&agrave; di pubblica sicurezza<br/> 6.4.1 Il D.A.SPO si estende oltre confine<br/> 6.4.2 Il precetto delegato ai privati in una norma penale in bianco<br/> 6.4.3 Obbligo di comparizione personale: un caso di rigido automatismo che scardina il sistema<br/> 6.4.4 D.A.SPO. e obbligo di comparizione personale: da misure di prevenzione a misure di sicurezza<br/> 6.5 Motivazione, pericolosit&agrave; sociale, necessit&agrave; ed urgenza<br/> 6.6 Durata delle misure<br/> 6.7 La violazione delle prescrizioni e l'arresto in flagranza ''differita''<br/> 6.8 Nuova categoria di possibili destinatari delle misure di prevenzione personali e patrimoniali di cui alle leggi n. 1423/1956 e n. 575/1965<br/> 6.8.1 Una peculiare forma di sequestro e nuova ipotesi di confisca di prevenzione<br/> <br/><b>Capitolo 7. Le misure di prevenzione e la Convenzione europea dei diritti dell'uomo</b> <br/> <x>Premessa<br/> 7.1 La CEDU e l'ordinamento italiano<br/> 7.2 La Corte europea e il giudicato interno<br/> 7.2.1 Sentenza CEDU 13-11-2007 ''Bocellari e Rizza c. Italia'': effetti<br/> 7.3 La giurisprudenza della CEDU in relazione alla confisca antimafia: diritto di propriet&agrave; e presunzione d'innocenza<br/> 7.4. L'applicazione retroattiva<br/> <br/><b>Conclusioni</b> <br/> <br/><b>Bibliografia</b> <br/>
Indice della tesi: Le misure di prevenzione: microsistema giuridico penale connotato da perenne emergenza, Pagina 1

Indice dalla tesi:

Le misure di prevenzione: microsistema giuridico penale connotato da perenne emergenza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Iovino
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: LMG01 Laurea magistrale in giurisprudenza
  Relatore: Sergio Moccia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 325

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

corte e.d.u
excursus storico
misure di prevenzione
misure di prevenzione sport
misure patrimoniali
misure personali
pacchetto sicurezza 2008
pacchetto sicurezza 2009

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi