Skip to content

Il libro è morto, viva il libro! La lettura tra innovazione, cultura e comunicazione

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Indice della tesi: Il libro è morto, viva il libro! La lettura tra innovazione, cultura e comunicazione, Pagina 1
VIII 
 
 
 
Indice 
 
Introduzione 
    2 
 
 
Primo Capito: Il libro 
   11 
1. La morte del libro 
   13 
1.1. Il prodotto editoriale: “La svendita dei libri: 
quale cultura?” 
   21 
1. 2. Il senso del discorso: la riflessività 
dell’enunciazione 
   27 
1.3. Dal feuilleton all’ipertesto: il libro e la rosa 
   30 
1.4. Il libro: un testo tra narrazione ed interpretazione 
   32 
1.5. L’oggetto culturale 
   33 
1.6. Il prodotto culturale 
   35 
 1.6.1. Le fasi di sviluppo 
   36 
 1.6.2. Il feuilleton tra preparazione ed avvio 
   38 
1.7. L’approccio al testo (il prodotto culturale come 
testo) 
   39 
 1.7.1. L’intertestualità (il pericolo del rimpasto e 
del rinvio) 
   41 
 1.7.2. L’ipertesto narrativo (la decostruzione 
della linearità) 
   42 
1.8. L’assenza di radici: la storicità del libro 
   44 
 1.8.1. Il tascabile: un testo industriale (il 
consumo della scrittura tra serialità e 
innovazione) 
   47 
 1.8.2. Gli anni Settanta tra testo industriale e 
testo sperimentale (il libro merce e il libro 
strumento) 
   50 
 1.8.3. L’editoria industriale di flusso 
   51 
 1.8.4. Gli anni Ottanta e la “fascinazione 
   53

IX 
 
 
specifica della narrativa” 
 1.8.5. “Testi immateriali consumabili in più 
modi” 
   54 
1.9. Come si crea la domanda di un libro 
   55 
1.10. Amazon.com: l’editore senza catalogo e il 
libraio senza magazzino 
   57 
1.11. La profezia filotecnologica: la 
“personalizzazione” 
   60 
1.12. L’E-book 
   63 
 1.12.1. Il permesso di leggere: criticità e 
problematicità nell’accesso alla fruizione 
   67 
1.13. Libri “ri-mediati”: l’e-book come evoluzione del 
libro 
   70 
 
 
Secondo Capitolo: La Lettura e 
l ’I m m a g i n a ri o 
   76 
2. “L’arte di non leggere”: il sollievo della lettura 
   79 
2.1. “Leggere per sentito dire”: la fatica di leggere 
   83 
2.2. Il divorzio della lettura: una pratica culturale 
senza realtà sociale 
   86 
2.3. “Un processo mimetico a livello psicologico”: 
oclologia della lettura 
   89 
2.4. La lettura maleducata e l’azione volontaristica 
del leggere 
   92 
2.5. Tempi e modi del leggere. La lettura 
ultrasoggettiva 
   94 
 
2.5.1. “La lettura criticamente consapevole”: la 
finzione del leggere 
   97 
2.6. Il linguaggio nella lettura 
   99 
 2.6.1. La funzione conoscitiva del linguaggio 
umano tra archetipi e idee 
  101 
 2.6.2. La metafora nella lettura: una conoscenza 
metaforica 
  103

X 
 
 
 2.6.3. La lettura simbolo: dalla banalizzazione al 
“risveglio problematizzante” 
  106 
2.7. Leggere il futuro: la funzione profetica e la 
cooperazione previsionale 
  109 
2.8. La civilizzazione nella lettura: la cultura 
immateriale nel consumo dei beni simbolici 
  113 
2.9. Il tempo libero della lettura 
  116 
2.10. L’intuizione della lettura sull’ideologia 
dell’immaginario 
  119 
2.11. Le nuove mediazioni simboliche tra paura ed 
eccesso 
  122 
2.12. La cosalizzazione del piacere: il libro tra 
noumeno e fenomeno 
  125 
2.13. La lettura pura nel corpo del testo: una 
metalettura terrestre 
  127 
2.14. Leggere nella temporalità l’irreversibilità del 
valore d’uso 
  130 
 
 
Terzo Capitolo: Il Lettore 
  137 
3. L’invecchiamento del nuovo e la cultura della vita 
  141 
 
3.1. L’ “impazienza contemporanea” e l’ 
“obsolescenza istantanea” 
  143 
3.2. Il black out della cultura di rete e la perdita del 
contatto materico 
  145 
3.3. La decostruzione del lettore: un nichilismo che 
edifica 
  150 
3.4. La testualità generale e la disseminazione ai 
margini della lettura 
  153 
3.5. L’illeggibilità radicale: lecteur e liseurs tra libro 
monastico e cultura del monitor 
  156 
3.6. Il piacere di pensare e la Zivilisation 
psicotecnologica 
  158 
3.7. La prospettiva del lettore nella tecno-volgarità 
  163

XI 
 
 
 3.7.1. La de-culturazione tra Denaro e Tencnica 
  166 
3.8. Il lettore rinascimentale: il senso interiore della 
lettura privata 
  170 
3.9. Chi legge chi, cosa e come 
  173 
 3.9.1. I profili del lettore: deboli, medi e forti 
  175 
 3.9.2. “I lettori di libri in Italia” 
  177 
3.10. La sapiente automagia della saggezza di folla 
  180 
 3.10.1. La digital generation tra social networks 
e cultural divide 
  182 
 3.10.2. La Cosmopedia tra plagio e 
conversazione 
  185 
 3.11. L’identità di sapere del lettore alla luce 
dell’intelligenza 
  188 
3.11. L’identità di sapere del lettore alla luce 
dell’intelligenza 
   188 
3.12. Un piano di esistenza sulla Terra 
   190 
3.13. Leggere un libro tra Cielo e Terra 
   192 
3.14. La passione attesa 
   196 
3.15. Il corpo d’amore della lettura 
   198 
 
 
Quarto Capitolo: La cultura 
  204 
4. La preziosa cultura: il ‘diamante’ del consumo 
produttivo 
  206 
4.1. Lo specchio del corpo ed i caratteri mobili della 
sapienza 
  209 
4.2. La crisi del Razionalismo: una conoscenza 
empatica senza circolarità 
  213 
4.3. L’apparenza senza possesso: dal vuoto ai 
significati dell’interpretare 
  217 
4.4. La tecno-cultura e la proletarizzazione 
dell’intellettualità 
  220 
4.5. L’editoria di ‘quarta generazione’ 
  223 
4.6. La tattilità simulata dell’intelletto 
  226

XII 
 
 
4.7. La cultura ologrammatica tra accelerazione 
dell’intelligenza e mente privata 
  229 
4.8. Oggettivare il sapere per cogliere il senso 
  233 
4.9. L’integrazione: il ‘calore culturale’ che tange il 
corpo 
  235 
4.10. I consumi generalisti dell’editoria collaterale 
  238 
4.11. La qualità manoscritta nella rete letteraria 
  244 
 4.11.1. L’intermedialità verso l’editoria familiare 
  240 
4.12. La scienza della carta e la lettura sul Web 
  245 
4.13. L’ostilità nei consumi tra protesta e 
allineamento culturale 
  247 
4.14. Il riconoscimento dell’identità simbolica nel 
recupero del rimosso 
  251 
 4.14.1. L’effetto di lettura tra rischiosità ed 
entusiasmo 
  253 
 
 
Bibliografia 
  258 
 
 
Appendice 
    I

Indice dalla tesi:

Il libro è morto, viva il libro! La lettura tra innovazione, cultura e comunicazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Laura Pugliese
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione di massa
  Relatore: Silvia Leonzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 310

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi