Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Conjoint Analysis nelle ricerche di marketing

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

dalla scuola di econometrica di McFadden e colleghi10 attraver- so l’applicazione di modelli probabilistici per descrivere le scelte dei consumatori, quali il Logit e Probit. In ambito applicativo, le difficolta` di raccolta dei dati e la limitata disponibilita` di informazioni circa preferenze dei con- sumatori, spinge molti ricercatori a trovare soluzioni “di com- promesso” al problema, attraverso l’utilizzo di metodologie de- nominate ibride11, le quali sfruttano le informazioni a priori (autoesplicate) sulle preferenze del consumatore circa i singoli attributi del prodotto. In questi stessi anni, non mancano studiosi che affrontano lo stesso problema al di fuori del paradigma della statistica classica: l’approccio bayesiano proposto nei lavori di Cattin, di Hansen e Wittink12 ne sono un esempio concreto13. Negli anni novanta l’evoluzione teorica della Conjoint Ana- lysis procede in simbiosi con gli studi empirici relativi a due ambiti specifici delle ricerche di mercato: la segmentazione del- la domanda14 e il posizionamento (di prodotti/servizi marchi o individui) in uno spazio multidimensionale15. Relativamente al primo filone di ricerca, la Conjoint Analysis in questi ultimi anni ha dato un impulso fondamentale ai model- li di segmentazione clustering based e segmentazione flessibile. 10McFadden (1977,1984)Maddala (1983), Ben-Akiva e Lerman (1987) 11Green (1984) 12Cattin, Gelfand e Danes (1983), Hansen e Wittink (1995) 13La maggiore complessita` teorica ha comunque fortemente limitato le applicazioni che sfruttano tale approccio a casi reali. 14Hagerty (1985), Kamakura (1988), Wedel e Steenkamp (1989), De Sarbo et al. (1992) 15Shocker e Srinivasan (1974), Kohli e Sukumar (1990), Kohli e Krishnamurti (1987), Dobson e Kalish (1993) 17

Anteprima della Tesi di Massimiliano Marinucci

Anteprima della tesi: La Conjoint Analysis nelle ricerche di marketing, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Massimiliano Marinucci Contatta »

Composta da 229 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6056 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.