Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Attività sportiva e legislazione antidoping

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 degli eroi epici: basti ricordare la letteratura classica, nella quale viene citata la descrizione di Omero (libro 23° dell’Iliade) relativa alla partenza della corsa dei cocchi: “….e Achille indicò la meta….. e gli aurighi stavano ritti entro le casse, batteva il cuore a ciascuno nell’ansia di vincere……” (vv. 358-371). Altre descrizioni sono riportate da Virgilio nel libro V dell’Eneide quando racconta lo svolgimento dei ludi funebri in memoria di Anchise. Sotto l’aspetto religioso, i giochi erano espressione di culto, preceduti infatti da un solenne giuramento e da sacrifici che dovevano svolgersi nel sacro recinto dei templi di Zeus ad Olimpia e di Apollo a Delfi. Con il passare del tempo, già in epoca ellenistica, ma soprattutto romana, con l’introduzione dei ludi circensi, e in epoca medievale con la diffusione di tornei (giostre e cacce), l’attività agonistica perse del tutto il carattere originario di natura sacrale, per diventare occasione di spettacolo, di forza fisica ed abilità combattiva.

Anteprima della Tesi di Bruno Parodi

Anteprima della tesi: Attività sportiva e legislazione antidoping, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Bruno Parodi Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4335 click dal 21/10/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.