Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La recente evoluzione del mercato del trasporto aereo: il fenomeno delle Low Cost Airlines

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La privatizzazione 2 In Europa però da sempre la proprietà pubblica ha avuto una presenza dominante per le imprese di pubblica utilità a causa della configurazione di situazioni di monopolio naturale per cui per determinate produzioni il costo unitario ottenibile da un’unica impresa era minore di quello conseguibile da due o più imprese in virtù di rendimenti di scala crescenti nella produzione. Con la creazione spontanea e naturale di mercati in regime di monopolio naturale, le imprese andavano incontro in maniera sistematica a delle perdite sussidiate dallo Stato a causa dell’imposizione di un prezzo uguale al costo marginale che non garantiva la totale copertura dei costi, ma che assicurava la massimizzazione del benessere collettivo. Inoltre lo Stato nella sua funzione si vedeva portatore di un dovere morale nel garantire dei servizi primari a tutti i suoi cittadini. La nazionalizzazione quindi in questo senso di vasti settori di pubblica utilità si presentava come una formalizzazione di un egualitarismo specifico fra gli utenti: l’accesso a questi servizi fondamentali infatti doveva prescindere dalla condizione reddituale dell’individuo e quindi anche dalla sua posizione geografica per puntare alla realizzazione di un ottimale utilizzo delle risorse a beneficio della collettività. L’ondata di privatizzazioni avutasi in principio negli Stati Uniti e successivamente con maggior vigore nel vecchio continente ha assunto una veste politica particolarmente significativa, essendo stata fondamentalmente promossa da governi di ispirazione conservatrice o neoliberale per cui storicamente e tradizionalmente prevale l’appoggio al settore privato ed alla creazione di una libera economia di mercato. I settori in cui furono mossi i primi passi però, riguardavano tanto beni e servizi di primaria importanza, quanto produzioni che abbisognavano di un appoggio finanziario per la consistenza degli investimenti aziendali e per il prolungato tempo di ritorno degli stessi. Si ricordano così interventi pronunciati nei settori della siderurgia, dell’aeronautica e dei trasporti oltre al settore bancario, assicurativo, chimico e dell’energia. La presenza dello stato si concretizzava spesso e volentieri però in un opera di disperato e ricorrente salvataggio delle imprese in questione a causa di deficit in alcuni casi di incontenibile dimensione e di inefficienze di grossa proporzione, costringendo i governi a stanziare periodicamente risorse di ammontare non indifferente e contribuendo ad acuire l’espansione del debito pubblico.

Anteprima della Tesi di Gianpiero Greco

Anteprima della tesi: La recente evoluzione del mercato del trasporto aereo: il fenomeno delle Low Cost Airlines, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gianpiero Greco Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14912 click dal 26/10/2004.

 

Consultata integralmente 73 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.