Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le politiche di liberalizzazione e privatizzazione dei servizi pubblici locali. Il caso della Regione Marche.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 tutela della concorrenza inteso in senso ampio, includente cioè non solo quest’ultima, ma anche il suo aspetto dinamico rappresentato dalla promozione della concorrenza stessa. Dall’altro, essa ha invece sancito la non correlazione in termini di competenze fra i servizi pubblici locali ed i temi riguardanti le funzioni fondamentali degli enti locali o la determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civile e sociali. A seguito di tale pronuncia allo Stato spetta solo la determinazione delle normative generali nell’ambito dei servizi dotati di rilevanza economica 2 . 2. Il caso della Regione Marche Al fine di valutare empiricamente l’efficacia delle politiche di liberalizzazione e privatizzazione sulle concrete gestioni dei servizi pubblici locali ho ritenuto necessario analizzare le effettive modalità di erogazione in un ambito regionale attraverso una prospettiva dinamica tesa ad evidenziarne il mutamento in rapporto alle normative nazionali e locali. La scelta è ricaduta sulla Regione Marche sia per ragioni di residenza che per l'appartenenza ad essa dell'Università degli Studi di Camerino. L'attenzione verrà posta soprattutto sulla costituzione e modificazione dei soggetti erogatori dei servizi, sui mutamenti dei loro compiti o degli ambiti di operatività, nonché sulle forme di collaborazione fra gli enti locali 3 nella consapevolezza che ogni singola azienda avrebbe richiesto una approfondita analisi degli aspetti gestionali, operativi e tariffari che purtroppo l'economicità dell'opera non ha consentito di affrontare in modo approfondito. 2 Cfr. V.CERULLI IRELLI, cit., p.301; cfr. Costituzione della Repubblica Italiana, www.quirinale.it; cfr. M.CAMMELLI, Il nuovo Titolo V della Costituzione e la finanziaria 2002, www.aedon.mulino.it, 21/11/2003; cfr. Relazione sui servizi pubblici locali, servizi idrici e depurazione delle acque reflue urbane nelle Regioni Lombardia e Lazio, www.corteconti.it, 21/11/20003; cfr. L.TRETOLA, cit., p.37ss. 3 Le informazioni schematiche riguardanti i soggetti erogatori e contenenti le indicazioni sui soci o consorziati, nonché sui servizi erogati sono raccolte nell’apposita Tabella 3 allegata in appendice. L’evoluzione delle normative e delle forme di gestione sono invece riportate nella relative Tabelle 1 e 2.

Anteprima della Tesi di Alessandro Cambio

Anteprima della tesi: Le politiche di liberalizzazione e privatizzazione dei servizi pubblici locali. Il caso della Regione Marche., Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Cambio Contatta »

Composta da 224 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5463 click dal 28/10/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.