Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni: evoluzione e andamento dei prezzi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

ammodernamento delle centrali e delle linee: i benefici di una maggiore competizione ricadrebbero solamente sugli utenti dei segmenti più remunerativi, mentre gli altri utenti potrebbero trovarsi in condizioni peggiori con l’apertura del mercato ad altri operatori. In questo contesto un ruolo fondamentale è giocato dal regolatore e dalla sua capacità di tener fede (commitment) agli impegni finanziari sostenuti dall’impresa, fissando sia le tariffe finali, sia intermedie in modo tale da garantire la copertura degli investimenti in un contesto competitivo (Cambini, Ravazzi, Valletti, 2000). 4. La presenza di un’impresa integrata verticalmente 13 e dominante, come nel caso di un ex monopolista, fa nascere la questione di possibili comportamenti di deterrenza all’entrata nei confronti dei nuovi operatori. Una fonte di vantaggio è rappresentato dagli switching costs, che riguarda i costi che i consumatori devono affrontare per cambiare operatore; inoltre c’è da considerare la sostanziale inerzia del consumatore a cambiare compagnia. A queste si aggiungono tutta una serie di pratiche discriminatorie o predatorie da parte dell’impresa incombente tali da impedire un effettivo sviluppo della concorrenza (Cambini, Ravazzi, Valletti, 2000). In conclusione, poiché l’obiettivo ultimo è che i consumatori beneficino non solo di bassi prezzi, ma anche di una elevata qualità del servizio offerto, il regolatore deve attentamente valutare gli effetti della competizione sia sul livello dei prezzi che sulla qualità dei servizi, visto che su quest’ultimo aspetto l’impresa incombente tende a ridurre gli investimenti e di conseguenza la qualità sui segmenti meno redditizi. 13 Le caratteristica del settore delle TLC, di essere un mercato multiprodotto in cui la molteplicità dei servizi utilizza la medesima infrastruttura di rete, mette in condizione l’impresa integrata di sfruttare le economie di scopo e far si che i costi totali per fornire più servizi siano notevolmente inferiori a quelli derivanti da una produzione separata, affidata a varie imprese.

Anteprima della Tesi di Ivan Giunchi

Anteprima della tesi: Liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni: evoluzione e andamento dei prezzi, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Ivan Giunchi Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6695 click dal 29/10/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.