Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il contributo delle biotecnologie avanzate in agricoltura: qualità, sicurezza e mercato degli Organismi Geneticamente Modificati

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Si è poi osservato che la maggior parte dei ceppi trasformabili non sono in grado di discriminare tra l’acquisizione di nuovo DNA proveniente da una specie batterica simile e l’acquisizione di DNA da organismi comple- tamente differenti (es. prelevato da cellule animali o vegetali). Nel 1973 Doy e colleghi introducono il termine “transgenesi” per descrivere il trasferimento artificiale di informazioni genetiche (DNA) da cellule batteriche a cellule eucariote, mediante fagi trasducenti. Con que- sta tecnica i ricercatori sono riusciti a trasferire in cellule umane, carenti dell’enzima beta-galattosidasi, il gene batterico capace di sintetizzarlo: in tal modo è stato possibile guarire, in vitro, il difetto genetico di cellule di uomo inserendo il gene mancante, ove il donatore del gene era addirittura un batterio. E’, però, opportuno premettere che, a parte questi particolari esperimenti riusciti in vitro, è estremamente difficile fare accettare e fare funzionare del DNA esogeno nelle cellule eucariote; per questo motivo la maggior parte degli esperimenti di ingegneria genetica è stata e viene condotta su organismi procarioti, quali i batteri, che per le loro caratteri- stiche biologiche possono facilmente acquisire geni esogeni. L’affinamento delle tecnologie e l’ampliamento delle conoscenze a livello molecolare hanno poi consentito il successo delle tecniche di inge- gneria genetica applicate ai vegetali e agli animali con la produzione di nuove varietà e ceppi (piante e animali transgenici) con caratteristiche in- novative, cioè più produttivi e resistenti alle malattie infettive, infestive e alle avversità climatico-nutrizionali. Le biotecnologie in campo agro-alimentare Le moderne biotecnologie in campo agricolo mirano a raffinare ma- croscopicamente e rendere più sicuri quei processi rudimentali e grosso- lani a cui i contadini ricorrono da centinaia d’anni. In sintesi le tecnologie

Anteprima della Tesi di Monica Cempella

Anteprima della tesi: Il contributo delle biotecnologie avanzate in agricoltura: qualità, sicurezza e mercato degli Organismi Geneticamente Modificati, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Monica Cempella Contatta »

Composta da 268 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3566 click dal 05/11/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.