Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Distruzione selettiva di cellule linfomatose CD22+ mediante targeting molecolare della saporina-S6

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE 8 LIMITAZIONI DELLA TERAPIA CONVENZIONALE IN NHL I linfomi non Hodgkin indolenti rispondono solo debolmente alla chemioterapia e alla radioterapia a causa della loro lenta progressione, per questo motivo spesso i pazienti affetti da tale malattia non vengono curati fino alla comparsa di sintomi ( strategia del “watch and wait”) Per quanto riguarda i linfomi non Hodgkin aggressivi, grazie alla chemioterapia e alla radioterapia quasi il 50% dei pazienti riesce ad essere curato, ma queste terapie presentano pesanti effetti collaterali dovuti alla scarsa selettività di azione e all’insorgenza di resistenza e di neoplasie secondarie. Per questi motivi è forte lo stimolo a ricercare alternative terapeutiche più efficaci e sopportabili dal paziente affetto da linfoma. (Informazione prese da: Fisher, 2003 www.linfoma.it a cura della Divisione Universitaria di Ematologia di Torino www.oncologychannel.com web.tiscali.it/ematologia/)

Anteprima della Tesi di Andrea Pierleoni

Anteprima della tesi: Distruzione selettiva di cellule linfomatose CD22+ mediante targeting molecolare della saporina-S6, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Andrea Pierleoni Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2548 click dal 03/11/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.