Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Distruzione selettiva di cellule linfomatose CD22+ mediante targeting molecolare della saporina-S6

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE 4 Tabella 1 CLASSIFICAZIONE R.E.A.L. DEI LINFOMI NON HODGKIN Linfomi a cellule B I. Neoplasie dei progenitori B: leucemia/linfoma linfoblastico dei progenitori II. Neoplasie dei linfociti B periferici a. Leucemia linfatica cronica B/Leucemia prolinfocitica/Linfoma a piccoli linfociti b. Linfoma Linfoplasmocitoide /Immunocitoma c. Linfoma mantellare d. Linfoma delle cellule centro follicolari, follicolare e. Linfomi B della zona marginale f. Linfoma della zona marginale splenica g. Leucemia a cellule capellute h. Plasmacitoma/Mieloma multiplo i. Linfoma diffuso a grandi cellule B j. Linfoma di Burkitt k. Linfoma ad alto grado B, tipo Burkitt Neoplasie dei linfociti T e delle cellule NK I. Neoplasie dei progenitori T: leucemia/linfoma linfoblastico dei progenitori T II. Neoplasie dei linfociti T periferici e delle NK a. Leucemia linfatica cronica T/leucemia prolinfocitica b. Leucemia dei grandi linfociti granulati c. Micosi fungoide/sindrome di Sezary d. Linfomi dei linfociti T periferici, non altrimenti specificati e. Linfoma angioimmunoblastico T f. Linfoma angiocentrico g. Linfoma intestinale delle clelule T h. Linfoma/leucemia T dell'adulto i. Linfoma anaplastico a grandi cellule j. Linfoma anaplastico a grandi cellule, tipo Hodgkin Molto importante è identificare lo stadio del linfoma per utilizzare la terapia corretta e poter prevedere il decorso della malattia (Tabella 2). Questa suddivisione permette, infatti, di identificare il rischio che la malattia progredisca o dia origine a una recidiva. Più lo stadio è alto, più la terapia dovrà essere aggressiva.

Anteprima della Tesi di Andrea Pierleoni

Anteprima della tesi: Distruzione selettiva di cellule linfomatose CD22+ mediante targeting molecolare della saporina-S6, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Andrea Pierleoni Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2547 click dal 03/11/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.