Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le alleanze strategiche nel settore automobilistico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 1.1. L’azienda: un insieme di idee e scelte L’azienda sarà un complesso di beni, come ci suggerisce il codice civile, sarà un sistema dinamico in continuo divenire di flussi e di deflussi monetari, se si segue l’ottica finanziaria, ma è da intendere innanzitutto quale insieme strutturato di idee imprenditoriali selezionate (perché soggettivamente ritenute vincenti) che interagiscono con l’ambiente esterno nell’esercizio dell’attività imprenditoriale. Si dovesse dunque riformulare la nozione di azienda, alla luce di quanto appena esposto, si potrebbe, allora, affermare che essa sia un insieme di scelte e direzioni di marcia, predisposte dall’imprenditore, finalizzate all’esercizio d’impresa per mezzo di beni organizzati e strumentali alla soddisfazione di bisogni, espressi o nascosti, relativi alla clientela di riferimento; tenendo comunque a mente che per astrazione si definisce azienda, sempre “quell’ordine strettamente economico di un istituto 2 , ossia l’insieme degli accadimenti economici disposti a unità secondo proprie leggi” 3 . L’esigenza di riformulare l’interpretazione del concetto di azienda dimostra l’evoluzione del sistema globale dell’economia e, dunque, la obsolescenza per certi versi di alcune definizioni, norme, tuttora ancorate a una visione di un’azienda costituita prevalentemente da investimenti materiali ed operanti in un contesto non dinamico e non caratterizzato da una elevatissima concorrenzialità e globalizzazione. 2 “Un istituto si presenta come complesso di elementi e di fattori, di energie e di risorse personali e materiali. Esso è duraturo; il suo permanere è della specie dinamica, sia per i fenomeni interni sia per quelli di rapporti esterni con l’ambiente. Come complesso è ordinato […] secondo proprie leggi anche di varia specie (fisiche, sociologiche, economiche, religiose, e così via) ed in multiforme combinazione. E’ una unità per i rapporti che lo costituiscono, ma che proprio si manifestano in un modo e non in altro e con vincolo degli elementi e fattori a carattere di complementarietà per essere rivolti ad un insieme di fini comune […] L’istituto presenta inoltre il carattere dell’essere autonomo, ma di una autonomia relativa per i nessi con le altre componenti della società umana. La ricerca intorno ad un istituto è necessariamente di tipo interdisciplinare.” Tratto da Airoldi, Brunetti, Coda, 1994. 3 Airoldi, Brunetti, Coda, 1994, Economia Aziendale, Ed. il Mulino, pp. 39.

Anteprima della Tesi di Sebastiano Provenzano

Anteprima della tesi: Le alleanze strategiche nel settore automobilistico, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Sebastiano Provenzano Contatta »

Composta da 349 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10933 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 69 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.