Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della comunicazione nelle aziende della distribuzione organizzata. Un manuale operativo per gli addetti alle filiali di vendita Despar in Campania.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

II Il quadro appena tracciato evidenzia, con il supporto dei dati statistici, che le moderne formule distributive, grazie alla propria capacità competitiva, continuano la loro crescita reale nonostante si registri un ristagno o un calo dei consumi complessivi. Questo sviluppo non riguarda soltanto l’Italia, ma interessa in modo particolare anche i principali paesi europei 6 ed extra europei: tra le prime cinquanta imprese del mondo, 24 sono statunitensi, 20 sono europee, 4 giapponesi, una australiana e una canadese 7 . Le grandi organizzazioni distributive statunitensi dispongono di un numero di punti vendita inferiore a quello europeo (46000 contro 72000), con punti vendita mediamente di dimensioni maggiori, che in tal modo permettono loro di usufruire dei vantaggi derivati da maggiori economie di scala. Le imprese europee, invece, si caratterizzano per un maggiore grado di internazionalizzazione e sono i paesi occidentali, come la Francia, ad ospitare il maggior numero di imprese straniere. Per quel che concerne lo scenario italiano, il settore distributivo sta attraversando una serie di processi di trasformazione 8 che sono direttamente dipendenti: - Dalla crisi dei consumi che si è aperta negli anni novanta; - Dall’emergere di nuovi modelli di consumo; 6 Cfr. L. LOFFI RANDOLIN, “Uno sguardo sul retail”, Largo Consumo, n. 9/2001, pag. 12 e D. PEDERZOLI, “Nuovi equilibri per il vecchio continente”, Largo Consumo, n. 1/2001, pag. 87. 7 Cfr. “Pianeta distribuzione. Rapporto annuale sul grande dettaglio internazionale”, supplemento a Largo Consumo, n.6, giugno 2002, pag. 5. 8 Cfr. G.A. MONTOLI, “Le questioni aperte per la distribuzione italiana”, Largo Consumo, n. 2/2001, pag. 10 e cfr. G. A. MONTOLI, “Distribuzione italiana tra crisi e progetto”, Largo Consumo, n. 3/2001, pag. 12.

Anteprima della Tesi di Giovanna Maddaluno

Anteprima della tesi: Il ruolo della comunicazione nelle aziende della distribuzione organizzata. Un manuale operativo per gli addetti alle filiali di vendita Despar in Campania., Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giovanna Maddaluno Contatta »

Composta da 301 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5100 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.