Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La responsabilità sociale d'impresa: accountability e modelli di rendicontazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 La stagflazione creatasi in quel decennio aveva in realtà cause ben più ampie e complesse, crisi petrolifera in primis, tuttavia al conservatorismo politico si affiancò ben presto il conservatorismo economico, che si opponeva drasticamente all’intervento pubblico nell’economia. In nome del sacro principio dell’autoregolamentazione dei mercati veniva infatti negata la legittimità di qualsiasi intervento, interpretato come distorsione, dalla partecipazione dello Stato all’attività economica, all’ampliamento del ruolo delle imprese come attori socialmente responsabili. L’unica responsabilità dell’impresa era la creazione di valore sotto forma di profitto per gli azionisti, valore che la “mano invisibile del mercato” avrebbe poi provveduto a ridistribuire tra le parti sociali. Se questa era la prospettiva dominante a livello globale (da intendersi limitatamente ai Paesi capitalisti), a livello locale cominciarono a nascere le prime perplessità, complice l’influsso dell’ancora potente ideologia comunista. Non è un caso, come vedremo nel corso dell’analisi, che proprio sul finire del decennio in Europa (nello specifico, in Francia e Germania) siano stati elaborati i primi modelli di rendicontazione sociale, sull’onda lunga dei conflitti sociali di quegli anni. Muoveva così i primi passi anche nel Vecchio Continente una dottrina già nata e ampiamente sviluppatasi nei Paesi anglosassoni, la business ethics (etica degli affari), mirata all’analisi e alla formulazione dei principi morali alla base dell’attività economica. Nell’ambito di tale disciplina nasce poi il dibattito sull’accountability, intesa come l’insieme delle pratiche che permettono a un’organizzazione di rendere conto della propria attività ai suoi interlocutori, e con essa l’allargamento della sfera degli interlocutori e degli effetti presi in considerazione. In questo lavoro ci concentreremo sulla social accountability, ovvero sulla rendicontazione di quelli che sono gli effetti sociali dell’attività economica dell’impresa, in relazione a un insieme ampio ed eterogeneo di interlocutori.

Anteprima della Tesi di Giulia Pitzolu

Anteprima della tesi: La responsabilità sociale d'impresa: accountability e modelli di rendicontazione, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giulia Pitzolu Contatta »

Composta da 257 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7188 click dal 11/11/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.