Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

A tavola e a palazzo: i consumi degli Sforza Cesarini nel Settecento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 produzione detta di “lusso”, fondamentale per tenere in vita un mercato non troppo dinamico. Il punto di partenza e il centro della nostra indagine, per l’analisi di questi consumi, è stato il palazzo di Roma, situato in Via dei Banchi Vecchi. Le fonti sono state il viatico di un itinerario puntuale che ci ha guidato dall’esterno all’interno del palazzo, facendo da cornice al terzo capitolo. Abbiamo dapprima indagato quanto incidessero i lavori di ristrutturazione e manutenzione dei palazzi. Successivamente, fonte fondamentale per questa ricerca si è dimostrato l’inventario post mortem di Filippo Sforza Cesarini. Sono questi inventari che ci permettono di riempire di suppellettili e oggetti le stanze dei palazzi di antico regime. A volte dall’analisi degli arredi si sono scorti cambiamenti di gusti e mode nel tentativo di coniugare il consumo e la vita quotidiana. Allo stesso modo è stata confermata la tendenza in questo secolo a separare maggiormente gli spazi per preservare una propria intimità. Quindi, in questa luce, l’acquisto di arredi o i lavori di ristrutturazione non sono stati analizzati cogliendo solo motivazioni indotte dall’appartenenza sociale ad un gruppo, si è cercato invece di rintracciare nuove esigenze individuali, legate a concetti come la privacy e il comfort. In questa doppia ottica, che spostava l’obiettivo dalla necessità di compiere spese necessarie al prestigio della famiglia a quella di soddisfare gusti ed esigenze individuali, si sono poi analizzati gli altri capitoli di spesa: l’illuminazione, il riscaldamento e il trasporto.

Anteprima della Tesi di Marialaura Palumbo

Anteprima della tesi: A tavola e a palazzo: i consumi degli Sforza Cesarini nel Settecento, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marialaura Palumbo Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2151 click dal 16/11/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.