Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Oltre il neopositivismo e il relativismo: la proposta epistemologica di L. Laudan

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 1.1 Il problema della demarcazione Partendo dal primo punto è bene evidenziare come il perno intorno al quale il neopositivismo fa ruotare il suo tentativo di dichiarare inappellabilmente privo di senso il linguaggio della metafisica è costituito dal cosiddetto principio di verificazione. In forza di esso i neopositivisti dichiarano di escludere dall’ambito del discorso razionale e più radicalmente dall’ambito del discorso dotato di senso ogni proposizione che avanzi la pretesa di parlare di qualcosa che non risulti riconducibile al contatto diretto con la realtà. A.J. Ayer in Linguaggio, verità e logica evidenzia molto bene tale aspetto: “il criterio da noi usato per mettere alla prova l’autenticità di quelle che si presentano come affermazioni di fatto è il criterio di verificabilità. Diciamo che un enunciato è significativo in senso fattuale per qualunque individuo, se e solo se quest’ultimo sa come verificare la proposizione che l’enunciato si propone di esprimere cioè, se egli sa quali osservazioni lo condurrebbero, sotto certe condizioni, ad accettare la proposizione come vera o a rifiutarla come falsa. Quando, d’altro lato, assumerne la verità o falsità semplicemente non è incompatibile con una qualunque assunzione, quale che sia, intorno alla natura della propria esperienza futura, allora, per quanto lo riguarda, la presunta proposizione sarà, se non una tautologia, una pura e semplice pseudo-proposizione” 5 . 5 A.J.Ayer, Language, Truth and Logic, London 1946; trad. it. Linguaggio, verità e logica, Feltrinelli, Milano 1987, p.13. 6 E.Severino, La filosofia contemporanea, Rizzoli, Milano 1986, pp.215-216.

Anteprima della Tesi di Massimo Giovannini

Anteprima della tesi: Oltre il neopositivismo e il relativismo: la proposta epistemologica di L. Laudan, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Massimo Giovannini Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2630 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.