Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'universo mafioso in Italia dal secondo dopoguerra ad oggi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 5 fenomeni criminali di una certa consistenza che, talvolta, ricalcano le modalità organizzative assunte dai gruppi della criminalità organizzata italiana. 7 Si obietterà che alcune di queste fenomenologie criminose non possano essere fatte rientrare a pieno titolo nella nozione di “mafia” 8 - ed infatti Becucci e Massari non utilizzano tale termine – ma, più correttamente, nella più ampia categoria concettuale di crimine organizzato, che, come osserva Fabio Armao “per la letteratura anglosassone costituisce la principale categoria di riferimento” 9 , ma che individua invece, se proprio si vuole, una delle finalità dell’agire mafioso; finalità, tuttavia, che non esaurisce i compiti della mafia e che essa non persegue in condizioni di monopolio. 10 Aldilà di tale distinzione concettuale - peraltro del tutto condivisibile - nell’ambito dell’analisi che si intende realizzare, non si potrà prescindere dall’indagine di queste fenomenologie criminose. E’ sicuramente vero che, in un’ottica maggiormente “purista”, non dovrebbero essere contemplate, ma non vi è dubbio che esse rientrino comunque - ed a pieno titolo - nella definizione di mafia, anzi di mafie, proposta ancora da Armao: 7 S.Becucci – M. Massari, Introduzione, in S.Becucci – M. Massari (a cura di), Mafie nostre, mafie loro. Criminalità organizzata italiana e straniera nel Centro-Nord, Edizioni di Comunità, Torino 2001, p.XXVII. 8 Yakuza, Triadi cinesi, Mafiya russa sono indiscutibilmente catalogabili in tale categoria concettuale. Diverso è l’approccio nei confronti di altre fattispecie criminali esogene fortemente attive nel nostro paese, per esempio quelle di origine balcanica, albanese, e magrebina, per cui è più corretto parlare di criminalità organizzata, non essendo state riscontrate, in tali sodalizi, alcune delle componenti tipiche della mafia, come ad esempio il ritualismo ed il simbolismo delle cerimonie di affiliazione. 9 F.Armao, Il sistema mafia. Dall’economia-mondo al dominio locale, Bollati Boringhieri, Torino 2000, p.14. 10 Ibidem.

Anteprima della Tesi di Diego Dalla Verde

Anteprima della tesi: L'universo mafioso in Italia dal secondo dopoguerra ad oggi, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Diego Dalla Verde Contatta »

Composta da 519 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13096 click dal 08/11/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.