Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione di un banco di flussaggio automatico per teste di motori 4T

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Cap.1:Introduzione 3 • Un cilindro(6) di dimensioni congruenti a quelle del cilindro di cui si vogliono effettivamente conoscere le prestazioni fluidodinamiche; • Una testa su cui sono montate le valvole(9)la cui alzata può essere variata da un opportuno sistema vite-molla; • Un manometro differenziale(5) che fornisce la differenza di pressione tra la scatola e l’ambiente; • Sono inoltre presenti due termometri per la rilevazione della temperatura interna alla scatola e ambiente; In fig.1.2 possiamo osservare la struttura del banco di flussaggio di proprietà del dipartimento. 4 3 8 1 Fig.1.2. Schema del banco presente ne laboratorio della facoltà. Tutto il sistema è poi gestito da un software,il “Labview”,che permette di visualizzare tutte le informazioni provenienti dai vari trasduttori ,e di salvarle su un’unità fissa,quando ritenute rappresentative delle effettive condizioni di efflusso,poiché stazionarie.Vi saranno quindi dei parametri, che quando presenteranno un’oscillazione di valori contenuta in un certo range,permetteranno al software di dichiarare il flusso stazionario.Per un approfondimento del Labview,rimandiamo ai successivi capitoli.

Anteprima della Tesi di Federico Stampacchia

Anteprima della tesi: Progettazione di un banco di flussaggio automatico per teste di motori 4T, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Federico Stampacchia Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4435 click dal 08/11/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.