Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il rapporto sinergico fra media e spettacolo: il caso esemplare dei Beatles nell’Inghilterra degli anni Sessanta

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Proprio questi due gruppi, come ripercorrendo idealmente le orgogliose faide di guelfi e ghibellini o di Montecchi e Capuleti, si combattono aspramente basandosi più su criteri ideologici che di effettiva differenza materiale. Quasi ogni edizione domenicale dei quotidiani inglesi del periodo riportava incresciosi incidenti causati dalle lotte fra le due opposte fazioni. A chiosare l’atteggiamento accomodante che ebbero i Beatles su questioni tanto socialmente pressanti quanto la disputa fra rockers e mods, si ricordi la battuta del film A hard day’s night (1964) con cui Ringo Starr risponde ad un intervistatore che si preoccupava dell’eventuale appartenenza dei quattro a una delle due parti: ‘We are.. mockers’. Esitando un solo istante, Ringo precisa con ineffabile sarcasmo non solo di tenere i piedi su entrambe le rive, confondendo i due termini nel bisticcio da lui evocato, ma anche di sentirsi dei veri e propri ‘burloni’ (mockers, appunto). Del resto i Beatles si inseriscono perfettamente in questo contesto, essendo nati tutti e quattro fra il 1940 ed il 1943 ed avendo vissuto sulla propria pelle il momento storico della ricostruzione postbellica, e sperimentando in prima persona le tanto agognate distrazioni sopraggiunte sotto le sembianze del rock and roll, proveniente dall’altra parte dell’oceano. Il motivo di tale origine geografica ha spiegazioni immanenti alla situazione storica: gli Stati Uniti escono vincitori dal secondo conflitto mondiale, e con danni decisamente inferiori rispetto a quelli riportati dalle potenze europee. Pertanto possono permettersi di esercitare un ruolo dominante nei rapporti internazionali, contando comunque su una indipendenza ormai consolidata dalle tradizioni degli ultimi due secoli e mezzo. Ciò comporta non solo l’imporsi di modelli americani sull’Europa (oltre alla musica di Elvis Presley, il cinema di Marylin Monroe o la letteratura con la creazione di Holden Caulfield da parte di Salinger); ma anche l’esclusività protezionista autoimpostasi dagli Stati Uniti per quanto riguarda la produzione artistica, in modo assoluto poi nel settore musicale. E’ in effetti inequivocabilmente necessario il successo americano nella splendida parabola dei fab four; rappresenta la consacrazione definitiva e l’entrata nel mito, con la vera e propria creazione di un’isteria di massa totalmente nuova al pubblico americano.

Anteprima della Tesi di Manuel Nepoti

Anteprima della tesi: Il rapporto sinergico fra media e spettacolo: il caso esemplare dei Beatles nell’Inghilterra degli anni Sessanta, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuel Nepoti Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3114 click dal 15/11/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.