Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il rapporto sinergico fra media e spettacolo: il caso esemplare dei Beatles nell’Inghilterra degli anni Sessanta

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 strettamente relato a quello di gioventù, o per lo meno di giovanile; pop è il punto d’intersezione fra le svariate prospettive di svago verso cui sono inclini le giovani età. Nel contesto si inseriscono inoltre a perfezione una rinnovata voglia di aggregarsi pacificamente e di ritrovarsi con intenti propositivi e costruttivi, che sostituisce gradualmente lo spirito nichilista e aggressivo tipico della diatriba di mods contro rockers di cui sopra; in tali condizioni sociologiche è legittimo il sorgere di movimenti pacifisti come quelli degli hippies e della summer of love del 1967. Il contributo della musica, ed in particolare di quella dei Beatles, in tale momento è innegabile; furono un’ondata di sano ottimismo proveniente dagli strati sociali bassi e diretta pertanto alla massa anzichenò, furono una ventata di quello spirito aggregativo amichevole e disimpegnato che non soltanto la Gran Bretagna stava attendendo. Questa impostazione ingenua ed affabile, questo mix inedito di cortesia e sovversione che poteva lasciare il pubblico con un atteggiamento variabile fra il perplesso e l’entusiasta, ma che difficilmente avrebbe potuto negare il fascino dei quattro ragazzi di Liverpool, o addirittura ignorarlo; ebbene, tutte queste caratteristiche vennero a sostenere l’ascesa dei Beatles verso il mito pop(olare). Il processo in atto accosta al pop un altro mito verbale, quello del classless: una dimensione sociale dove ognuno è ugualmente libero di usufruire e godere della cultura, del divertimento, dell’arte; non ci si sta limitando all’ambito della working class, così cara in seguito verso la seconda metà dei sessanta, quando la canzone di protesta troverà negli strati sociali più bassi il proprio punto di riferimento 4 . Ci si riferisce ad esempio al Dylan di Freewhelin’, pioniere nel 1963, o alla Saigon bride che Joan Baez canta nel 1967, o, perché no?, al tardo beatle John che inneggia alla fratellanza universale nel mantra Give peace a chance, singolo del 1969. Lo stesso John Lennon che solo 17 mesi dopo pubblicherà nel suo primo album solista Plastic Ono Band un brano esplicitamente intitolato Working class hero, dove si scaglia contro le principali istituzioni, incappando inevitabilmente nella censura inglese. 4 Ibidem, pp. 16-26.

Anteprima della Tesi di Manuel Nepoti

Anteprima della tesi: Il rapporto sinergico fra media e spettacolo: il caso esemplare dei Beatles nell’Inghilterra degli anni Sessanta, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuel Nepoti Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3114 click dal 15/11/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.