Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistemi di trasporto intelligenti: tecnologie trasmissive e servizi disponibili

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Introduzione I sistemi di trasporto intelligente, detti ITS, nascono per rispondere ad una esigenza crescente di efficienza nei trasporti, ma soprattutto alla necessità di sicurezza. Infatti ogni anno, solo in Italia, “scompare” per incidenti sulle strade un paese di circa 20.000 abitanti. Oltre alla tragedia umana, è inevitabile includere i costi sanitari nel novero dei tributi alla mobilità. Ci sono quelli imputabili alle cure per chi è rimasto ferito in maniera lieve e altri, molto più elevati, relativi alla riabilitazione ed al mantenimento di una moltitudine di disabili, che ogni anno è provocata dai sinistri stradali. Ogni paese cerca la soluzione con diversi strumenti, come ERTICO, a livello quasi continentale, in Europa o VERTIS, a livello locale, in Giappone. Ma negli ultimi anni si è cercato di trovare una collaborazione più diffusa capace di accogliere la tecnologia di domani. Il progetto BITS associa Cina ed Europa ed è solo un esempio. Infatti stanno nascendo altre forme di cooperazione transnazionale, che si basano su progetti scaturiti dalle crescenti sinergie fra produttori automobilistici. I servizi resi dagli ITS possono, a vario titolo, migliorare la situazione della sicurezza nei trasporti terrestri, per mezzo di sistemi che assistono la guida o ,addirittura in un prossimo futuro, con sistemi di guida automatica. La realizzazione di tali sistemi è ostacolata solo marginalmente da barriere di carattere tecnico, in quanto l’aspetto più problematico si delinea nel momento dell’implementazione operativa. Infatti spetta alle organizzazioni ITS, sia pubbliche che private, trovare l’appropriato coordinamento, che attualmente si realizza solo in ambito locale. Infine gli ITS non possono essere la panacea di tutti i mali del traffico stradale, poiché rappresentano solo un aspetto della politica dei trasporti tesa a generare un reale cambiamento. Il primo capitolo introduce le generalità dei sistemi ITS; il secondo capitolo classifica i sistemi ITS in base ai servizi. Nei capitoli terzo, quarto e quinto, vengono esposti gli scenari ITS rispettivamente dell’Italia, dell’Europa e mondiale, con particolar riferimento alle realtà degli USA, del Giappone e della Cina. Il sesto capitolo illustra lo stato dell’arte delle tecnologie trasmissive applicate agli autoveicoli. Per finire, il settimo capitolo presenta alcune considerazioni sul mercato ITS, sulle relative problematiche e sulle possibili soluzioni alla questione del traffico.

Anteprima della Tesi di Luca Buono

Anteprima della tesi: Sistemi di trasporto intelligenti: tecnologie trasmissive e servizi disponibili, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Buono Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2996 click dal 11/11/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.