Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strumenti gestionali innovativi: analisi del Value Stream Mapping

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Teoricamente tale sistema non presenta problemi formali ma se approfondiamo la nostra analisi introducendo variabili sempre presenti in un processo produttivo come i guasti e le manutenzioni programmate dei macchinari, i ritardi dai fornitori ecc ecc si capisce che per assurdo si può rilasciare un ordine per un job anche quando il sistema è completamente fermo o intasato determinando inevitabilmente ritardi nelle consegne e la non soddisfazione del cliente. Se in un’azienda un operatore di una stazione a valle va a prendere un componente dalla stazione a monte senza informare di quanti altri componenti servono siamo di fronte ad un sistema di tipo push. Tale sistema, infatti, essendo comandato da un innesco esogeno fa sì che ogni operatore pensi al suo carico di lavoro senza interessarsi di ciò che avvenga a monte e a valle come prescritto dalla Programmazione. 1.2.1 MRP L’MRP (Material Requirement Plannig) è un sistema che controlla l’approvvigionamento di ciò che serve all’azienda per produrre i propri prodotti e non fa altro che scaglionare gli ordini ai fornitori conoscendo esattamente il numero ed il tipo di componenti che servono. Chiaramente l’MRP estrapola l’entità del volume della domanda prevista dall’MPS (Master Production Schedule) che prevede l’andamento del mercato da statistiche e dati storici tenendo sempre a mente la capacità produttiva dell’impianto. Nel 1972 l’APICS (American Production and Invetory Society) incoraggiò fortemente l’adozione di tale sistema per cercare di rafforzare l’industria manifatturiera statunitense e la sua presenza nella competizione internazionale. Con questa sponsorizzazione l’MRP divenne il sistema di controllo di produzione più diffuso in America ma ben presto si scoprirono tutti i suoi limiti anche grazie ai successi del Just in Time (JIT), sistema adottato dall’industria Nipponica. Tale sistema , come vedremo più avanti, infatti regola la produzione tramite cartellini (Kanban) che fungono da ordini di produzione e ripercorrendo a ritroso la linea produttiva fanno produrre i componenti che servono nel momento in cui servono.

Anteprima della Tesi di Federico Dotti

Anteprima della tesi: Strumenti gestionali innovativi: analisi del Value Stream Mapping, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Federico Dotti Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4548 click dal 12/11/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.