Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto al lavoro: dalla tutela nazionale a quella comunitaria ed internazionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 La costituzionalizzazione del diritto al lavoro è di per sé un dato da “prendere sul serio”. È inevitabile chiarire alcune opzioni interpretative ad esso inerenti, ricavate dal vasto patrimonio di riflessioni sul tema e dall’evoluzione della Costituzione economica (materiale). - Innanzitutto, il diritto del primo comma e il dovere del secondo comma dell’art. 4 della Costituzione, hanno un oggetto diverso: il diritto al lavoro intende il lavoro nella sua accezione storico-sociale, come impiego remunerato della propria attività personale (anche se le tendenze più recenti suggeriscono di aggiungere, non necessariamente con un rapporto di lavoro subordinato, tantomeno nella forma tipica del lavoro a tempo indeterminato). Il lavoro, così inteso, si colloca saldamente nella sfera dell’economia. Il dovere del secondo comma riguarda invece ogni attività utile alla società, prescinde da ogni qualificazione dei caratteri e dei fini dell’attività, e, soprattutto, non implica un nesso con la sfera dell’economia. - L’articolo 4 contiene un diritto sociale e un diritto di libertà, quest’ultimo consiste nel fatto che la scelta del lavoro non può essere imposta dall’esterno. Il diritto sociale, invece, non si risolve in una pretesa verso i pubblici poteri: il diritto al lavoro non si risolve nelle politiche dell’occupazione, ma ha un nucleo che può essere ascritto a ciascun cittadino, indipendentemente dalle politiche dell’occupazione. - Il che può essere ascritto ai cittadini in base all’articolo 4, primo comma; consiste cioè nel diritto di lavorare, ossia di accedere al lavoro e di

Anteprima della Tesi di Giovanni Castiello

Anteprima della tesi: Il diritto al lavoro: dalla tutela nazionale a quella comunitaria ed internazionale, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giovanni Castiello Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8950 click dal 12/11/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.