Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I recenti sviluppi dei reattori a gas ad alta temperatura. La collocazione di questi impianti nel futuro piano energetico mondiale. Il programma europeo HTR-N e l'attività di ricerca del DIMNP svolta nel suo ambito.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 6 Figura 1.3 - Elementi di combustibile di tipo pebble e block type[24] Il tipo dell'elemento combustibile è l'elemento determinante per il progetto del core e per lo schema di refuelling. Quest'ultimo può essere realizzato senza spegnere il reattore, se questo adotta un elemento di tipo pebble; in questo caso le pebble fresche possono essere inserite dalla parte superiore ed estratte da quella inferiore una volta verificato il raggiungimento del burnup previsto. Il riutilizzo multiplo delle stesse pebble (MEDUL) è prassi comune negli HTR. Questo tipo di refuelling ha ovviamente il vantaggio di non richiedere un surplus di reattività per compensare il burnup del combustibile. I reattori HTR basati sull'elemento di combustibile a blocchi devono necessariamente prevedere la fermata dell'impianto per il refuelling. In questo caso è anche necessario prevedere un sistema di compensazione della perdita di reattività con il burnup basato sulla movimentazione delle barre di controllo e/o sull'uso di veleni bruciabili.

Anteprima della Tesi di Guglielmo Lomonaco

Anteprima della tesi: I recenti sviluppi dei reattori a gas ad alta temperatura. La collocazione di questi impianti nel futuro piano energetico mondiale. Il programma europeo HTR-N e l'attività di ricerca del DIMNP svolta nel suo ambito., Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Guglielmo Lomonaco Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4195 click dal 23/11/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.