Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti dell'antifascismo cattolico nella guerra civile di Spagna

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 comunismo – fascismo e metteva in evidenza l’importanza della questione agraria e il peso della precedente guerra spagnola sulla genesi del conflitto. La maggior parte dei lavori intrapresi durante questi anni erano dedicati a vaste ricostruzioni d’insieme, opere di sintesi generale concentrate sugli aspetti politici e militari della guerra civile. Mancavano ancora opere a carattere monografico relativi a singoli aspetti della società spagnola e delle sue articolazioni. Erano assenti studi sui movimenti politici e sui diversi partiti organizzati a carattere regionale, caratteristica questa, che rappresentava una peculiarità della organizzazione politica spagnola. A partire dalla seconda metà degli anni cinquanta, fino agli anni sessanta, quindi in piena Guerra Fredda, un nuovo filone storiografico tende a dare un ruolo centrale alla dimensione internazionale che ebbe la guerra civile, al coinvolgimento e alla contrapposizione dei blocchi nazi- fascista e sovietico. E’ facile pensare quanto abbia influito il clima internazionale di quegli anni sulle interpretazioni e spiegazioni del conflitto spagnolo.

Anteprima della Tesi di Alessandro Napolitano

Anteprima della tesi: Aspetti dell'antifascismo cattolico nella guerra civile di Spagna, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Napolitano Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1813 click dal 26/11/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.