Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto alla identità personale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 possono essere risarciti solo nei casi previsti dalla legge (art. 2059 c.c.), in pratica, nelle sole ipotesi in cui il fatto lesivo costituisca reato (art. 185 c.p.), la giurisprudenza ha cercato di trovare una soluzione elaborando apposite categorie o tipi di danni alla persona qualificati come patrimoniali (e perciò sempre risarcibili9 assumendo che si verificassero praticamente in ogni caso di lesioni alla persona fino a giungere alla nozione di danno biologico, come pregiudizio non patrimoniale alla persona in ogni caso risarcibile. Così anche la tendenza espressa dalla Corte di Cassazione con la sentenza 6 giugno 1981 n. 3675 è stata quella di riconoscere il diritto al risarcimento del danno alla persona, sotto il profilo del danno biologico, nuova categoria per definire la quale si afferma la non necessaria coincidenza tra patrimonialità e capacità di guadagno, evidenziando, quindi, la possibilità di

Anteprima della Tesi di Cinzia Voso

Anteprima della tesi: Il diritto alla identità personale, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Cinzia Voso Contatta »

Composta da 242 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7760 click dal 17/11/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.