Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Diritto Umanitario Internazionale e Unione Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

È attraverso questo atto normativo comunitario che vengono rafforzati il ruolo ed il mandato di ECHO, l’Ufficio Aiuti Umanitari dell’Unione Europea, nel quale la Commissione Europea ha raccolto, a partire dal 1992, tutte le sue attività di aiuto umanitario e alimentare d’urgenza in caso di calamità naturali, guerre o situazioni di crisi. Su questo “secondo binario” l’Unione Europea ha inoltre sviluppato partenariati con le Nazioni Unite e relazioni con la “Famiglia di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa”. Nel corso del lavoro i “due binari” corrono paralleli per tutto il tempo della loro analisi, per poi tornare a congiungersi in corrispondenza del “ CARS ( Collegamento tra aiuto,risanamento e sviluppo) ” vale a dire quella particolare “zona grigia” costituita dalle attività di collegamento tra l’aiuto d’urgenza, le operazioni di risanamento e le politiche di sviluppo propriamente dette. È in questo punto del lavoro che si ottiene, infine, la sintesi di quanto affermato e analizzato sulle politiche di sviluppo e aiuto umanitario dell’Unione Europea. Ciò è possibile soprattutto attraverso la concretizzazione dei “due binari” nell’impegno svolto dall’Unione Europea nei Balcani occidentali: dapprima con l’azione umanitaria di ECHO ed in seguito con le politiche di cooperazione allo sviluppo, indirizzate sulla via dell’evoluzione a vere e proprie politiche di pre- adesione all’Unione Europea. A conclusione del lavoro, e come ulteriore esempio di relazione tra l’Unione Europea e la normativa di diritto umanitario internazionale, sono state fatte oggetto di studio le politiche UE in materia di asilo e immigrazione riconducibili, attraverso la Convenzione di Dublino del 1990 e altri accordi, tra cui l’aquis di Schengen e le innovazioni introdotte dal Trattato di Amsterdam, alla Convenzione di Ginevra del 1951 sullo status dei rifugiati.

Anteprima della Tesi di Mirko Barausse

Anteprima della tesi: Diritto Umanitario Internazionale e Unione Europea, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Mirko Barausse Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11736 click dal 18/11/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.