Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi economica dell'espropriazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 concetto di Giustizia. Al contrario dei “Calabresiani”, una volta individuata la soluzione massimizzante, a terminare non è solo il lavoro del giuseconomista, ma anche quello del Giudice e del Legislatore e non rimane più nulla da aggiungere al di fuori di essa. Come diretta conseguenza di questa presa di posizione, R. A. Posner non ha mancato di portare il suo contributo anche al “mito” della Common Law, osservando che esso, in quanto corpus creato dal succedersi di decisioni giudiziali, e quindi sottratte alle interferenze dei vari gruppi sociali presenti in ambito politico, tenderebbe per sua stessa natura a promuovere l'efficienza, al contrario dei sistemi fondati sul diritto di fonte legislativa maggiormente esposti a questo genere di pressioni, osservazione quest'ultima che per certi aspetti può anche essere condivisa. L'accusa di pregiudizio ideologico però ha coinvolto anche l'EAL nel suo complesso, e non soltanto da parte di settori di ispirazione marxista, che vi hanno visto una scelta di campo inevitabilmente ispirata a valori borghesi, ma anche nel fondato timore di riproporre in ambito giuridico l'abitudine degli economisti a perseguire un disegno massimizzante, ma partendo sempre e comunque da determinate premesse, “fornendo un avallo pressoché incondizionato allo status quo” 9 . Questa, come altre due accuse piuttosto perniciose, hanno investito l' EAL addirittura sul piano della sua credibilità come strumento in grado di fornire indicazioni attendibili su cosa sia, più o meno, efficiente. A questa, come alle altre due, ha risposto R. Pardolesi nel suo contributo al Digesto delle discipline privatistiche 10 alla voce “Analisi Economica del Diritto”, in cui mette sostanzialmente in guardia il giuseconomista dal cadere nella trappola di cui sopra. 9 R. Pardolesi, Analisi Economica del Diritto, voce del Digesto civ., I, p. 313. 10 op. cit.. sub 9.

Anteprima della Tesi di Alfredo Di Lorenzo

Anteprima della tesi: Analisi economica dell'espropriazione, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alfredo Di Lorenzo Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5026 click dal 18/11/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.