Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Determinazione mediante Reti Neurali del profilo dell’Utente di una computing grid

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAP.1:IL PROGETTO EU-DATAGRID 10 domini amministrativi distribuiti su distanze geografiche. La scalabilità: una griglia può includere da poche a milioni di risorse, per questo le applicazioni grid-enabled devono essere tolleranti alla latenza dovuta ai collegamenti su distanza geografica. La dinamicità o adattabilità: in una griglia il guasto di una risorsa è una regola, non un’eccezione. Dunque sia i servizi offerti dalla griglia, sia le applicazioni orientate alla griglia devono avere un comportamento dinamico per ottenere la massima prestazione dalle risorse attualmente disponibili. L’estensibilità: questa proprietà viene garantita nel momento in cui si adotta una progettazione modulare; i moduli sono progettati in maniera indipendente l’uno dall’altro e comunicano mediante precisi e ben documentati protocolli. Questo modus operandi crea due vantaggi: 1) diventa facile sostituire o aggiornare un modulo senza dover reinstallare l’intera architettura; 2) si rende la griglia altamente adattabile alle esigenze degli utenti e al loro carico di lavoro. L’autonomia del sito: la condivisione di risorse all’interno di una VO non deve andare a intaccare la loro normale amministrazione e quindi autonomia. Le cinque caratteristiche di una griglia su elencate possono essere implementate seguendo i seguenti passi: 1. L’integrazione dei componenti individuali hardware e software in una risorsa di rete: questo comporta: 1) la definizione di un linguaggio di descrizione della risorsa, che possa astrarla dal livello fisico e renderla catalogabile e pubblicabile all’interno dell’information service; 2) l’implementazione di gestori della risorsa. 2. L’implementazione di un middleware (software basato su infrastrutture già esistenti) che provvede ad una visione trasparente delle risorse disponibili. Nella figura 1.1 si possono osservare i componenti principali della griglia, secondo una architettura a strati, di cui si dà ora la descrizione: Livello Fabric: esso raggruppa tutte le risorse hardware e software messe a disposizione della infrastruttura di griglia. Si osservi che non tutte le risorse fisiche di un sito possono apparire in questo livello: tali risorse risultano essere inesistenti e inaccessibili per la griglia.

Anteprima della Tesi di Livio Murianni

Anteprima della tesi: Determinazione mediante Reti Neurali del profilo dell’Utente di una computing grid, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Livio Murianni Contatta »

Composta da 211 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1062 click dal 22/11/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.