Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Servizio Universale nelle telecomunicazioni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 1.3. ARGOMENTI TRATTATI Questo lavoro intende analizzare le principali tematiche riguardanti il Servizio Universale nel settore delle telecomunicazioni, affiancando lo studio della normativa vigente ed il monitoraggio della situazione reale, all’analisi delle conseguenze concrete che le decisioni normative possono avere sul mercato. Maggiore attenzione sarà dedicata all’Unione Europea e al tentativo fatto a livello comunitario di armonizzare il processo di liberalizzazione nei vari paesi. In questo ambito, una realtà che assume una particolare importanza è quella britannica; nel Regno Unito il processo di liberalizzazione è, infatti, in fase più avanzata rispetto al resto dell’Unione ed inoltre, il mercato britannico è simile per dimensione a quello italiano. Anche negli Stati Uniti d’America la liberalizzazione si è sviluppata molto in anticipo; tuttavia, nell’analizzare la realtà statunitense bisogna tenere in considerazione le differenze sia strutturali sia di dimensioni che questo mercato presenta rispetto a quelli europei. L’Italia, invece, è in ritardo poiché, sebbene a livello legislativo abbia già recepito le direttive comunitarie in tema di Servizio Universale e di riequilibrio tariffario, la loro applicazione pratica stenta a realizzarsi. L’istituzione del fondo per la ripartizione del costo netto delle USO, prevista per il 1999, è stata rinviata all’anno successivo ed i provvedimenti finalizzati a correggere la struttura tariffaria, caratterizzata da rilevanti squilibri, sono entrati in vigore solo recentemente. Sebbene siano in corso tentativi per accelerare l’apertura del mercato delle chiamate urbane ai nuovi operatori, estendendo la carrier selection anche a questo tipo di chiamate, l’assenza del local loop unbundling, ovvero la possibilità di concordare l’interconnessione anche a livello locale, e la mancanza di un’infrastruttura alternativa alla rete locale dell’operatore dominante, quale potrebbe essere, ad esempio, la televisione via cavo, rendono nel breve periodo improbabile l’instaurarsi di un’efficace concorrenza in questo settore. Nel seguito sono brevemente descritte le tematiche fondamentali che si è ritenuto necessario affrontare nel dettaglio per comprendere tutti gli aspetti correlati all’argomento in questione.

Anteprima della Tesi di Roberto De Martin

Anteprima della tesi: Il Servizio Universale nelle telecomunicazioni, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Roberto De Martin Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3257 click dal 24/11/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.