Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La 'gerarchia delle resistenze' nella progettazione antisismica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La progettazione antisismica Capitolo 1 11 (spettro di risposta in termini di spostamento) se lo smorzamento della struttura non è elevato avremo: (6) dV SSx Ζ 1 max essendo x max lo spostamento massimo della massa m rispetto al suolo l’energia potenziale elastica massima accumulata vale 2 max 2 1 kx ove max kx rappresenta la forza statica equivalente applicata alla massa. Se gli scuotimenti sismici sono esauriti e trascuriamo l’energia che si dissipa per le inevitabili resistenze possiamo scrivere la seguente equazione di bilancio energetico: (7) 2 max 2 max 2 1 2 1 xmkx & essendo 2 max 2 1 xm& l’energia cinetica massima assorbita dall’oscillatore. L’equazione di bilancio (7) esprime approssimativamente lo scambio di energia che si sviluppa nell’oscillatore quando questo al limite del parossismo dell’eccitazione sismica, trasforma l’energia cinetica massima accumulata in energia di deformazione. Dopo qualche ciclo di oscillazioni, con lo scomparire dell’input sismico. L’oscillatore si arresta nella configurazione iniziale a causa degli effetti dissipativi. Indichiamo adesso con E c,m l’energia cinetica massima assorbita dalla massa dell’oscillatore sotto l’azione di un sisma medio-debole la cui

Anteprima della Tesi di Pasquale Lionetti

Anteprima della tesi: La 'gerarchia delle resistenze' nella progettazione antisismica, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Pasquale Lionetti Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10156 click dal 14/12/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.