Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli americani a Licata. Dall'amministrazione militare alla ricostruzione democratica. 1943-1946

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Armata inglese ed il tenente generale George Patton per la Settima Armata americana; il comando navale e dell’aviazione sarebbero invece andati rispettivamente all’ammiraglio Ramsay ed al vice maresciallo dell’aria Broadhurst per l’unità orientale, al vice ammiraglio Hewitt ed al generale House per quell’occidentale. In ogni modo, i comandanti Alleati erano impegnati in Africa settentrionale contro le truppe dell’Asse e fino ad aprile non dedicarono molta attenzione all’operazione Husky. Il primo tentativo di piano proponeva atterraggi degli inglesi tra Siracusa e Gela, seguiti da una divisione d’assalto su Catania mentre gli americani dovevano far sbarcare una divisione nel golfo di Castellammare, seguita da un assalto su Palermo, per catturare il suo porto. Montgomery espresse le sue preoccupazioni sul piano della force 141 direttamente al quartier generale di Algeri, dinanzi ad Eisenhower ed Alexander. 9 Egli riteneva più appropriato che gli americani sbarcassero sulla costa meridionale per prendere gli aerodromi e rinunciassero allo sbarco a Palermo; il comandante dell’Ottava Armata si aspettava una forte resistenza delle forze dell’Asse in Sicilia, perciò chiedeva un atterraggio iniziale più forte e più concentrato. Il 2 maggio ad Algeri, nel corso di una riunione di guerra tra tutti i comandanti, Montgomery riuscì a far valere le sue ragioni militari per far cancellare l’operazione su Palermo e dirottare lo sforzo americano solo sul golfo di Gela, allo scopo di proteggere il fianco sinistro delle 9 Carlo D’Este, op. cit., p. 83

Anteprima della Tesi di Claudio Li Gotti

Anteprima della tesi: Gli americani a Licata. Dall'amministrazione militare alla ricostruzione democratica. 1943-1946, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Claudio Li Gotti Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2028 click dal 01/12/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.