Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Scelte aziendali in condizioni di incertezza: gli usi non finanziari del "Value at Risk e le Opzioni Reali"

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 ¾ scelte strategiche per la vita dell’impresa (quali prodotti realizzare, in quali mercati venderli); ¾ valutazione delle alternative di copertura di rischi collegati ad attività che possano influenzare i risultati di impresa ed implementazione di sistemi di risk management; Questi modelli hanno attratto la mia attenzione piuttosto che altri 7 poiché ho ritenuto, nonostante una certa complessità concettuale 8 , che i risultati possano fornire indicatori molto sintetici ed essenziali di realtà molto complesse. Risultano facilmente intelligibili anche a chi non possieda le conoscenze per arrivare a determinarli e quindi possono essere facilmente comunicati all’interno dei diversi livelli della struttura organizzativa aziendale. Inoltre mi ha colpito di queste metodologie la loro applicabilità non solo a grandi aggregati aziendali, in cui sono stati elaborati e si sono inizialmente affermati (le opzioni reali sono state proposte per la valutazione di investimenti in ricerca e sviluppo nel settore farmaceutico ed il VaR, come detto, nell’ambito di istituzioni finanziarie), ma anche a piccole- medie imprese, che hanno, con i pregi ed i difetti che le caratterizzano, un peso rilevante nell’economia italiana. Penso che il “rilancio del sistema- paese in un momento di difficile congiuntura internazionale” tanto chiacchierato da parte di politici ed imprenditori passi anche attraverso l’adozione, nelle scelte delle imprese (di breve periodo o strategiche che siano), di modelli che aiutino a considerare adeguatamente i rischi e le incertezze che l’ambiente odierno (che ho sopra definito “complesso”) costringe a fronteggiare. Scrivono Castagnoli e Peccati 9 : “… l’incapacità di predire un parametro non deve implicare l’uso di metodi che non lo richiedano…non si deve mai, dinanzi all’incertezza, fare lo struzzo che nasconde la testa sotto la sabbia…” 7 Come ad esempio Dominanza Stocastica o Decision Tree Analysis 8 E quindi più appassionanti! 9 In La Matematica in Azienda – calcolo finanziario con applicazioni EGEA, Milano, 2002, pag. 68

Anteprima della Tesi di Domenico Benedetti

Anteprima della tesi: Scelte aziendali in condizioni di incertezza: gli usi non finanziari del "Value at Risk e le Opzioni Reali", Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Domenico Benedetti Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2611 click dal 26/11/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.