Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il bilancio sociale d'impresa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 La ricerca ha dimostrato che i consumatori stanno diventando sempre più consapevoli di questi temi. Questo crea rischi ed opportunità per le imprese, con chiari benefici fino alla base, per quelle imprese che possono rispondere in modo efficace. Ma la CSR è più di un semplice aumento del profitto; può anche aiutare a motivare il personale e a contribuire ad una buona reputazione tra una vasta gamma di parti interessate, non solo di consumatori. E’ stato criticato il fatto che la CSR possa essere usata come una cortina fumogena delle Pubbliche Relazioni, affinché le imprese vi si nascondano dietro, ma questo tipo di comportamento non rappresenta il vero spirito della CSR e la prova sperimentale della condotta socialmente responsabile sarà data dall’impatto sul popolo reale nelle situazioni reali. L’interesse suscitato dalle tematiche della responsabilità sociale d’impresa si sta diffondendo ad ogni livello: non si registrano significative differenze tra grandi e piccole imprese, tra industria e servizi, come dimostra chiaramente il ricorso alla certificazione di qualità, sociale ed ambientale. Semmai, c’è una diversa scala di priorità nelle diverse aree, a causa dei contesti e dei bisogni differenti. La responsabilità sociale dell’impresa può affrontare alcune delle sfide più impegnative che ci troviamo di fronte come società; può colmare divisioni e ridare vita alle comunità che si trovano in difficoltà. Si sta dibattendo sulla misura in cui i Governi dovrebbero essere coinvolti nella CSR e sul valore di regolamentare le attività socialmente responsabili. Esistono buoni argomenti a sostegno e contro la regolamentazione, ma non si può rendere obbligatoria una virtù e d’altra parte un intervento eccessivo potrebbe solo soffocare. Nondimeno, esiste un ruolo per il giusto tipo di regolamentazione: una regolamentazione intelligente e ben concepita può permettere ed incoraggiare attività socialmente responsabili. Trovare il giusto equilibrio tra approccio volontario e normativa è solo una parte di quello che i Governi possono fare. Essi devono avere come obiettivo quello che tutte le organizzazioni, nel settore pubblico e privato, tengano conto dell’impatto economico, sociale ed ambientale che hanno su tutte le loro comunità, e questo a livello locale, regionale, nazionale ed internazionale. Inoltre essi dovranno aiutare a trasformare la CSR dall’essere vista come un’ “aggiunta”, all’essere una parte centrale delle strategie industriali.

Anteprima della Tesi di Silvia Borzone De Signorio Sabelli

Anteprima della tesi: Il bilancio sociale d'impresa, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Borzone De Signorio Sabelli Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14442 click dal 29/11/2004.

 

Consultata integralmente 57 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.