Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I servizi a rete: liberalizzazione e regolazione, con particolare attenzione al settore delle telecomunicazioni.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Nel secondo capitolo, una volta chiarita la diffusione dei processi di liberalizzazione dei mercati, viene evidenziato il ruolo della regolazione dei monopoli istituzionali nella fase di transizione verso la concorrenza. La regolazione viene quindi analizzata sotto due punti di vista, successivamente posti a confronto: l’approccio preventivo, ossia riferito alle misure che precedono le azioni dei soggetti economici (regolazione ex-ante), e l’approccio a posteriori, riferito alle misure offerte dalla normativa antitrust a tutela della concorrenza e del mercato, destinate a reprimere comportamenti già manifestatisi (regolazione ex-post). Dell’apertura alla concorrenza vengono inoltre analizzati i pro e i contro; questi ultimi impongono l’utilizzo di diversi strumenti di intervento, quali il sostegno all’entrata e la regolazione asimmetrica. Con l’obiettivo di far rispettare le regole che consentano ai soggetti presenti nel settore liberalizzato di operare seguendo i principi della concorrenza, sono state create le Authorities, organismi indipendenti che sovrintendono al corretto funzionamento del mercato, di cui viene evidenziato il ruolo e i principali compiti. Nell’ultima parte del capitolo viene analizzato in dettaglio il concetto di pubblica utilità di un bene/servizio, e come l’introduzione della concorrenza porti, nei settori che producono tali beni e servizi, a distorsioni ed effetti peculiari, originati dall’utilizzo di una rete di distribuzione. Il terzo capitolo è dedicato alla descrizione dettagliata dei servizi a rete e delle problematiche connesse alla loro particolarità, nonché dei meccanismi di regolazione dei prezzi utilizzati dal Regolatore per fissare le tariffe intermedie e finali. La liberalizzazione di questa specifica tipologia di servizi comporta un attento studio delle fasi in cui è possibile suddividere la filiera produttiva, per determinare quali segmenti possano essere aperti alla concorrenza regolata e quali mantengano condizioni ineliminabili di monopolio naturale; in questi ultimi il delicato compito del Regolatore comporta una scelta delle condizioni di accesso alla rete dell’ex monopolista da parte dei nuovi competitori. Una corretta attività di regolazione può garantire un efficiente risultato in termini di benessere sociale e di efficienza allocativa: pertanto, la scelta di un determinato modello di regolazione piuttosto che un altro può rappresentare l’alternativa vincente. Nell’ambito della regolazione dei prezzi, bisogna distinguere tra prezzi intermedi (prezzi di interconnessione) e prezzi finali. Per quanto riguarda i primi, verranno analizzate le tariffe di Ramsey, a partire dalle quali sono stati elaborati i metodi dell’Efficient component pricing rule e del global price cap. Per quanto riguarda invece le tariffe finali, i principali metodi che storicamente hanno ricevuto l’attenzione del Regolatore sono stati dapprima il rate of return e successivamente il price cap. Mentre il primo metodo è basato sulla determinazione di un rendimento equo sul capitale da corrispondere al fornitore del servizio, il secondo si concentra sulla determinazione di un “tetto” massimo ai prezzi che possono praticarsi all’utenza. Come si vedrà, il confronto tra le due metodologie consente di affermare che il price cap risulta più affidabile ed efficace in quei servizi caratterizzati da monopolio naturale a struttura reticolare, che vengono gradualmente aperti alla concorrenza. La dimostrazione è data dalla costante riduzione di utilizzo, da parte dei Regolatori, del metodo rate of return, sostituito dall’adozione sempre più frequente del price cap.

Anteprima della Tesi di Nicola Peri

Anteprima della tesi: I servizi a rete: liberalizzazione e regolazione, con particolare attenzione al settore delle telecomunicazioni., Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Peri Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5388 click dal 29/11/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.