Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Jet breakup per l'incapsulamento di soluzioni di alginato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

ne semplice e complessa, polimerizzazione in-situ, tecnologia a liposomi, nanoin- capsulamento. Tra tutte le tecniche disponibili quella dell’ugello sottoposto a vibrazione sembra essere tra le più favorevoli in quanto consente di produrre delle beads, all’interno delle quali sono contenute le cellule, di diametro maggiore di 200 µm e può essere portato su scala industriale. Inoltre consente una elevata produttività, un buon livello di utilizzo del materiale anche in condizioni di sterilità, ed una di- stribuzione monodimensionale del diametro delle beads. Tale tecnica si basa sul fenomeno del jet breakup, che è uno degli aspetti fondamentali del flusso bifasico. Esso riguarda l’instabilità e la rottura di corpi fluidi cilindrici ed è di interesse in molte altre applicazioni industriali, come la stampa a getto d’inchiostro, in cui la qualità della stampa è legata al processo di atomizzazione del flusso di inchiostro proveniente da un ugello di iniezione, la produzione di polveri metalliche per so- lidificazione di una corrente di materiale fuso, la produzione di particelle sferiche derivanti dalla solidificazione delle gocce prodotte dalla rottura del jet, l’atomizzazione del combustibile, il ricoprimento di catalizzatori con spray. La tecnologia dell’incapsulamento di cellule ha le potenzialità per trattare un’ampia gamma di problematiche industriali e per migliorare dei processi già e- sistenti. Molte compagnie hanno focalizzato il loro interesse in questa tecnologia considerando i risultati promettenti ed il potenziale mercato a cui si rivolgerebbe- ro. In ogni caso la strada dalla sperimentazione al vero e proprio mercato è molto lunga ed è necessario affrontare molte questioni, compreso uno sviluppo scientifi- co adeguato. 1.2 L’INCAPSULAMENTO IN MEDICINA La tecnologia dell’incapsulamento di cellule è un campo molto interessante della biotecnologia che si è sviluppato molto negli ultimi anni. Vi sono stati dei miglioramenti significativi nello sviluppo e nell’ottimizzazione delle tecnologie finalizzate alla produzione ed alla caratterizzazione di sistemi 3D. Dei progressi recenti nella biologia cellulare e nella genetica hanno consentito la produzione di nuove linee di cellule adatte alle applicazioni per l’immobilizzazione nell’agricoltura, nell’industria alimentare ed in medicina (Review, 2002). Le microcapsule vengono principalmente usate per la somministrazione di farmaci nelle terapie contro il cancro e nei trapianti per evitare il fenomeno di ri- getto, ma vi sono tantissime altre applicazioni ancora oggi in fase di sperimenta- zione. I risultati di lungo termine ottenuti ed i continui sforzi per migliorare le tec- niche di ricostruzione delle cellule, oltre allo sviluppo di strutture per la sperimen- tazione, dimostrano che questo settore è in via di espansione. La tecnica di incap- sulamento delle cellule può dare un grande contributo al miglioramento delle con- dizioni di vita della società nel prossimo decennio. 4

Anteprima della Tesi di Sandra Lanteri Lianò

Anteprima della tesi: Jet breakup per l'incapsulamento di soluzioni di alginato, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Sandra Lanteri Lianò Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1046 click dal 01/12/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.