Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La concentrazione nel settore dell'industria discografica: le majors e la loro presenza sul mercato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 L’azione delle cosiddette “majors” rappresenta nei confronti del settore un oligopolio di tipo collusivo o l’espressione legittima di un potere di mercato non lesivo della concorrenza? Questo studio cercherà di rispondere a questa e ad altre domande facendo riferimento al contesto storico-culturale in cui gli attuali principali competitors sono nati e all’analisi dei percorsi da questi intrapresi per raggiungere la leadership. Si considereranno inoltre le odierne configurazioni e le performance economiche tanto delle majors quanto delle grandi holding globali che oggi le possiedono. La sezione relativa all’analisi quantitativa fornirà invece, tanto per il mercato mondiale che per quello italiano, le necessarie informazioni per dare un’idea delle dimensioni e della composizione della produzione discografica e delle proporzioni delle quote percentuali sulle vendite che gli attori principali si dividono. Il modello di business preso in esame verrà trattato diffusamente per quanto riguarda aspetti quali la competitività dello stesso, le strategie elaborate dalle aziende che lo rappresentano e le problematiche che ne caratterizzano l’applicazione all’attività economica. Il settore discografico si compone anche di realtà alternative alla produzione industriale delle majors che, come tali, meriteranno un approfondimento in una sezione separata dedicata alle cosiddette “etichette indipendenti” (o “indies”). Majors e indies rappresentano la dicotomia fondamentale esistente nel settore e questo divide artisti, consumatori e la stessa opinione pubblica in due schieramenti opposti. Majors e indies rappresentano due modelli che convivono sul mercato ben consci delle enormi differenze che li distinguono: il primo, ricondotto ad uno dei simboli della globalizzazione e quindi fortemente legato alla produzione di musica mainstream ed internazionale e l’altro accostato, a volte al carattere imprenditoriale e (positivamente) individualista delle piccole e medie imprese ed in altri casi ad ispirazioni politiche.

Anteprima della Tesi di Enrico Ladisa

Anteprima della tesi: La concentrazione nel settore dell'industria discografica: le majors e la loro presenza sul mercato, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Enrico Ladisa Contatta »

Composta da 228 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8972 click dal 30/11/2004.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.