Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il maso chiuso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 imposto dai pericoli naturali che incombevano sulle zone più alte e dalle conseguenti necessità di reciproco aiuto 2 . Più tardi, con la dominazione latina dell’alta valle dell’Adige, si fece largo e via via si impose la concezione romana della proprietà, basata su principi individualistici. Nonostante l’introduzione nelle vallate atesine del diritto romano prima, e delle idee caratterizzanti il liberalismo economico di stampo mitteleuropeo dopo, l’istituto masale non fu mai seriamente intaccato nella sua indivisibilità sostanziale. La forza e lo strapotere dell’ordinamento masale nel Tirolo non furono mai in discussione nemmeno quando, nel 1929, a seguito dell’annessione delle Terre Redente al Regno d’Italia, l’istituto fu formalmente abrogato; infatti, riguardo a tale periodo, si suole parlare di abrogazione de jure ma non de facto, in quanto l’istituto continuò a sopravvivere grazie, soprattutto, al radicalismo consuetudinario caratterizzante le popolazioni autoctone. Le obiettive necessità e la tradizione non riuscirono, però, ad impedire che, negli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale, si facesse largo tra gli eredi, il desiderio di vedere liquidate in natura anziché in denaro, le quote ereditarie. 2 Forse nel passato l’obbligo di non dividere il maso poteva essere mitigato dalla possibilità di dividere tra i consociati l’ulteriore terra disponibile. A colonizzazione completata, però, l’esperienza precedente influì sulla decisione di continuare nel clima dell’indivisibilità, poiché in un ambiente quale quello di montagna non esistevano spesso altre alternative per sopravvivere.

Anteprima della Tesi di Barbara Pietra

Anteprima della tesi: Il maso chiuso, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Barbara Pietra Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4711 click dal 30/11/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.