Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il maso chiuso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 pienamente giustificata, poiché lo scopo della legislazione sui masi chiusi non è quello di garantire un’equa spartizione dell’eredità, ma quello di favorire il mantenimento di un ceto agricolo solido e ricco. È per questi motivi, che oltre ad un criterio di stima favorevole e alla possibilità di dilazioni del pagamento, sono state varate delle norme di assistenza creditizia che permettono, ancor di più, all’assuntore, di lavorare con tranquillità, di essere in grado di estinguere il suo debito e di mantenere in funzione l’azienda. Dal punto di vista demografico, l’istituto del maso chiuso è sempre riuscito ad impedire quell’incremento della popolazione montana, che, alla lunga, comportando un depauperamento delle risorse agricole per l’intensiva utilizzazione, non avrebbe più consentito l’adeguato mantenimento di tutti. Se volessimo tentare una definizione del maso chiuso, esso si potrebbe descrivere come un’unità fondiaria inscindibile costituita da un’azienda agricola, la cui partita tavolare è iscritta nella Sezione Prima del Libro Fondiario (art.1 Legge Provinciale 28 novembre 2001 n°17), e la cui consistenza ed estensione non possono essere modificate, in alcun modo, senza il permesso di un’apposita Commissione. Sono inoltre previsti dalla legislazione provinciale degli ulteriori criteri affinché un’azienda agricola possa venire costituita in maso

Anteprima della Tesi di Barbara Pietra

Anteprima della tesi: Il maso chiuso, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Barbara Pietra Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4711 click dal 30/11/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.