Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ai confini del banner - Da risorsa economica a risorsa paratestuale e ritorno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Per anni non è stato infatti possibile fare seri studi sul banner, sulle sue funzioni e sulla sua efficacia, perché (così come oggi è osservato come un cimelio dell’epoca avventurosa del web) a lungo è stato come blindato dietro a barriere ideologiche (ed economiche) che non potevano accettarne la messa in discussione. Nell’ambiente dei nuovi media si era creata una “mitologia” sul banner, basata su un neo-determinismo tecnologico che necessitava di autoavverare le proprie stesse previsioni. Tanto chi stava creando i meccanismi del web, quanto chi, dall’esterno, si era catapultato in questa nuova corsa all’oro, aveva finito per basare tutta l’organizzazione e la sopravvivenza economica di un intero mondo sulla divinità unica “banner pubblicitario”. Ma ogni comunità che si basi su unico dio, una volta che la sua stessa sopravvivenza sia basata su di lui, non può più permettersi di metterne in dubbio l’esistenza (o l’efficacia) e, in mancanza di dati dimostrabili in proposito, ci sarà sempre un Sant’Anselmo che tranquillizzerà tutti mostrandone l’evidenza ontologica. Nel nostro caso tutti gli interessati fecero a gara per indossarne l’aureola: il banner era un sistema perfetto, quindi avrebbe fatto tutti ricchi. Così non fu. E una volta resosi evidente ciò, viene naturale chiedersi perché abbia così a lungo continuato ad essere la principale risorsa economica del web, o quantomeno la più presente. Le risposte possono essere molteplici ed investono vari aspetti legati al banner, alcune esclusivamente economiche (troppi investimenti erano stati fatti perché lo si potesse accantonare avventatamente), altre invece legate ai valori che gli sono stati via via attribuiti da addetti ed investitori o ai diversi ruoli che un oggetto paratestuale così ricco può ricoprire in un ambiente teoricamente aperto come il web. 3

Anteprima della Tesi di Giacomo Natali

Anteprima della tesi: Ai confini del banner - Da risorsa economica a risorsa paratestuale e ritorno, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giacomo Natali Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1170 click dal 01/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.