Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le risorse assortimento-spazio-servizi nell'economia delle aziende di distribuzione commerciale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 L’offerta commerciale: assortimento e servizi 16 ¾ L’impatto logistico: Ogni prodotto, a seconda delle sue caratteristiche, genera un diverso costo di movimentazione dal magazzino ai punti di vendita e all’interno del punto di vendita. Quindi, ogni prodotto ha una maggiore o minore convenienza per l’impresa commerciale. Lo sviluppo del Dpc/Dpp (Direct Product Cost/Direct Product Profitability) ha consentito di individuare con precisione il costo totale da imputare e il contributo al profitto aziendale della singola referenza. Ritorneremo approfondendo il Dpc/Dpp nell’appendice del capitolo uno. ¾ La previsione di vendita: Il potenziale di vendita è soggetto ad una elevata aleatorietà che implica un proporzionale livello di rischio. Il distributore, però, riesce ad attutire il rischio grazie alla presenza di gruppi di referenze con un elevato grado di sostituibilità con i prodotti selezionati. ¾ Supporto promozionale del produttore: E’ un fattore che evidenzia una stretta collaborazione tra il produttore e il distributore e incide sulle vendite aziendali. ¾ La relazione con i fornitori: Il rapporto con l’industria incide sulla maggiore o minore disponibilità del distributore a referenziare i prodotti offerti dal produttore. Lo stato del rapporto con l’industria e’ influenzato dal grado di dipendenza dal fornitore e dai potenziali di fatturato generato dai suoi prodotti. In via generale i produttori affermati (prodotti di marca) hanno sempre un trattamento migliore perché hanno un maggiore potere contrattuale. Il rapporto si capovolge nel caso di fornitori che producono per conto della distribuzione prodotti a marca commerciale: in tali casi può nascere una forma di collaborazione

Anteprima della Tesi di Fabio Petrone

Anteprima della tesi: Le risorse assortimento-spazio-servizi nell'economia delle aziende di distribuzione commerciale, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Petrone Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2406 click dal 02/12/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.