Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Luce naturale al Cinema. Barry Lyndon e I Giorni del Cielo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 rappresenta l'inconscio insito in ognuno di noi. Rappresenta il lato oscuro degli Stati Uniti, ed è per questo che il nero è un colore così importante nel film.» 11 Non è questa la sede per chiedersi se e quanto la fotografia di Storaro per Brando vada attribuita al vezzo dell'attore: «per dirla con un grande operatore francese, Sacha Vierny, il direttore della fotografia ancor prima che una sapienza tecnica mette in gioco una spontaneità tecnica. Un mestiere- limite insomma: al limite fra le certezze della tecnica e le possibilità della creazione.» 12 Capita che nei mestieri del cinema le più felici intuizioni avvengano per caso, come racconta Gabor Pogany: «A volte, mentre si lavora in teatro di posa, si accende improvvisamente una lampada, magari per errore di un elettricista, e in quel momento tu ti accorgi che c'è una splendida soluzione alla quale non avevi pensato. Dentro di te scatta qualcosa.» 13 La cosiddetta luce dello star system iniziò ad essere canonizzata negli anni '30. Allora il cinema si faceva quasi esclusivamente nei teatri di posa, e i corpi illuminanti erano posti sui ponti, costruzioni praticabili poste sopra la scenografia, sui quali risultava semplice modificare i set up luci. Il lato 11 Burum, Stephen (direttore della fotografia della seconda unità di Apocalypse Now), e Pizzello, Stephen, «A Clash of Two Cultures», American Cinematographer, vol. 82, n.2, febbraio 2001, p. 95. 12 La bottega della luce, cit., p. 11. 13 Storie della luce, cit., p.35.

Anteprima della Tesi di Corrado Serri

Anteprima della tesi: La Luce naturale al Cinema. Barry Lyndon e I Giorni del Cielo, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Corrado Serri Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7310 click dal 03/12/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.