Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Possessioni e psicopatologie: una indagine etnopsichiatrica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Abbiamo pensato di costruire una tesi considerando i concetti di possessione e di psicopatologia principalmente per due motivi, di cui il primo è strettamente correlato alla capacità dell’argomento di rievocare in noi il fascino del mito che resiste e persiste in ogni cultura e periodo storico, mentre il secondo concerne una sorta di “sfida personale”, volta a dimostrare (soprattutto a noi stessi) che è possibile affrontare un argomento delicato come questo anche senza lasciarsi condizionare da pregiudizi, superstizioni o ideologie. Per svolgere questo compito abbiamo scelto di far ruotare l’intera trattazione intorno all’etnopsichiatria di Tobie Nathan, senza la quale non avremmo disposto degli strumenti necessari per affrontare un argomento così intriso di condizionamenti culturali. L’etnopsichiatria è infatti una disciplina autonoma rispetto alla psichiatria occidentale, che da circa quarant’anni affonda le sue radici nelle teorie e nelle tecniche più consistenti della psicoanalisi e nell’enorme quantità di conoscenze antropologiche di cui dispongono attualmente le scienze sociali. La stessa “psichiatria”, infatti, se fosse realmente fedele al suo significato etimologico1, costruirebbe dispositivi di intervento con l’obiettivo di agire direttamente “sull’anima”, principio astratto sul quale la psicoanalisi ha dimostrato di poter intervenire con efficacia anche senza dover ricorrere alle “certezze” della psichiatria biologia. 1 dal greco «Psyché» “soffio vitale, spirito” e «iatréia» come “arte di prendersi cura”, Coppo P., Cardamone G. e Inglese S., 1996, p. 9.

Anteprima della Tesi di Alessandro Gambugiati

Anteprima della tesi: Possessioni e psicopatologie: una indagine etnopsichiatrica, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Alessandro Gambugiati Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12091 click dal 06/12/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.