Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Concorrenza e regolazione nel trasporto ferroviario passeggeri: il difficile cammino delle riforme

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 ™ imposto la caduta di privilegi ed oneri e, più in generale, di ogni regime esorbitante (superamento del criterio formale, in base al quale il servizio pubblico è disciplinato dal diritto pubblico); ™ definito un nuovo regime del servizio pubblico, liberalizzato e sottoposto a misure di consenso non discrezionali (in tutte le ipotesi in cui gli obiettivi di interesse generale possono essere adeguatamente garantiti da semplici da semplici meccanismi di vigilanza sulla qualità e sulle tariffe); in particolare, il nuovo regime dei servizi pubblici comporta: a) la soppressione dei diritti speciali o esclusivi esistenti; b) la sostituzione del sistema di accesso ai mercati basato su concessioni con autorizzazioni non discrezionali; c) l’affidamento delle funzioni di regolazione a organismi indipendenti dagli operatori di settore; d) il superamento della tradizionale asimmetria tra operatori e utenti passando da un sistema basato sull’obbligazione legale di offrire servizi a un rapporto contrattuale di natura privatistica disciplinato dal diritto comune. Le caratteristiche evidenziate, dunque, avvicinano nei fatti il servizio pubblico comunitario al servizio pubblico in senso oggettivo, inteso come clausola generale propria delle scienze economiche, e alle public utilities dei paesi di common law, che costituiscono attività di interesse generale (che non sono mai state riservate) da chiunque offerte al pubblico senza discriminazioni tra gli utilizzatori. All’interno di un concetto di servizio pubblico così definito si distingue poi ulteriormente la nozione di servizio universale. Anche questa, in realtà, non trova una chiara e univoca definizione giuridica nel diritto comunitario. Dalla disciplina di settore emergono, peraltro, alcune caratteristiche comuni che consentono di qualificare il servizio universale come un «insieme minimo definito di servizi, di una data qualità, a

Anteprima della Tesi di Daniele Manetti

Anteprima della tesi: Concorrenza e regolazione nel trasporto ferroviario passeggeri: il difficile cammino delle riforme, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Manetti Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3695 click dal 09/12/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.