Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cultura della 'Working-Class' in due romanzi di Alan Sillitoe

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 anni ’50, è che esso non presenta nessuna: “coherent theoretical or political position for a young and radical intelligentsia” 14 . Negli anni ’50, infatti, sembravano non esserci cause per cui un “Angry Young Man” avrebbe potuto combattere. The men of the thirties had proved themselves in the Spanish Civil War; the men of the forties had defeated Hitler. In the fifties, in a world cynically divided between the superpowers and immobilized by fear of atomic war, there were no brave causes left in which young men might fight to prove themselves. 15 Gli “Angry Young Men” degli anni ’50 sono i giovani che usufruirono dell’‘Educational Act’ varato nel 1944 dal governo Laburista, sono quindi gli uomini che sul finire degli anni ’50 rivendicano una posizione sociale più consona al loro grado d’istruzione, seppure sentano di non potersi allontanare completamente dalle loro origini. Kenneth Allsop usa il termine ‘dissenso’, anziché ‘rabbia’; e si riferisce ai Giovani Arrabbiati chiamandoli “the dissentients” 16 . Il critico sostiene che i “dissentients” non sentivano né entusiasmo per il grado culturale raggiunto, né riconoscenza nei confronti degli idealisti, le cui lotte – nella passata generazione – hanno permesso loro di divenire ciò che sono. The larger result is that the new dissentients feel unassimilated. They are a new rootless, faithless, classless class.[…] [For the Angry Young Men] the best and most trustworthy political motive is self-interest […] even their concern with the deeper plight of the pervading loss of spiritual direction is utterly introspective […] [Their anger is] a sort of neurological masturbation, deriving from the very problems they cannot bring 14 A. Davies e P. Sauders, op. cit., p. 24. 15 Ibidem, p. 27 16 K. Allsop, op. cit., p. 17. “I use that word in preference to dissenter, because that implies an organised bloc separation from the Establishment, whereas dissentient has a more modulated meaning – more to disagree with majority sentiments and opinions.”

Anteprima della Tesi di Monia Mezzabotta

Anteprima della tesi: La cultura della 'Working-Class' in due romanzi di Alan Sillitoe, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Monia Mezzabotta Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2374 click dal 13/12/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.