Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Brigate rosse da Tarantelli a D'Antona sulle pagine del Corriere della Sera

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 evento viene scomposto in una pluralità di fatti e microeventi specifici, ognuno dei quali viene raccontato e analizzato da molteplici punti di vista. L’evento è destinato a diventare il fatto del giorno, non necessariamente per le caratteristiche con cui si presenta ma perché trattato in modo da divenire particolarmente rilevante. Così uno stesso evento che venti o trenta anni fa avrebbe meritato solo qualche articolo di cronaca e qualche commento viene adesso «spalmato» su più pagine monografiche. Diamo dunque un’occhiata al numero di articoli che il quotidiano dedica alla vicenda nei tre diversi casi: sono 58 per il delitto Tarantelli, 44 per Ruffilli, 133 per D’Antona. Il numero di articoli nel caso più recente è più del doppio di quelli scritti per i primi due delitti: non si tratta solo di una questione di spazio. Vediamo adesso come si ripartiscono gli articoli in tutti i casi analizzati: 0 10 20 30 40 50 60 Tarantelli (1985) Ruffilli (1988) D’Antona (1999) Editoriali, commenti e analisi Cronaca Politica Interviste Alcune osservazioni: la trattazione della notizia si presenta quasi omogenea nei primi due casi, costituita da una netta prevalenza della cronaca (riferita principalmente alla ricostruzione dell’agguato, lo sviluppo delle indagini, la raccolta di testimonianze e opinioni popolari, più o meno gravi avvenimenti di cronaca che si presentano collateralmente all’evento principale e che contribuiscono a delineare il contesto di emergenza). Resta stabile anche il numero degli editoriali, degli articoli di fondo e delle analisi (ho raggruppato i pezzi che riguardano il fenomeno terroristico e quelli che commentano più in generale le reazioni politiche, delle istituzioni e della società), così come il numero delle interviste realizzate a supporto delle idee promosse dal Corriere stesso o per offrire un punto di vista diverso sulla vicenda. Ciò che cambia nei due casi è il peso degli articoli di natura più propriamente politica, in numero inferiore (della metà) in occasione del delitto Ruffilli: in realtà la politica resta sempre una componente importante, Tarantelli (1985) Ruffilli (1988) D’Antona (1999) Editoriali, commenti e analisi 11 11 18 Cronaca 23 19 57 Politica 16 8 28 Interviste 8 6 30 Totale 58 44 133

Anteprima della Tesi di Eva Esposito

Anteprima della tesi: Le Brigate rosse da Tarantelli a D'Antona sulle pagine del Corriere della Sera, Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Eva Esposito Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3578 click dal 13/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.