Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il fenomeno delle assunzioni di nuove droghe nei giovani trapanesi. Stili comportamentali tra normalità e disagio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 Il capitolo dal titolo “Giovani tra rischio e pericolo”, descrive il binomio “giovani e rischio/pericolo”, per poi passare ad esaminare i diversi comportamenti che caratterizzano il consumo di sostanze psicoattive per cercare di collocarli nel percorso uso/abuso/dipendenza. Si procederà, infine, nel descrivere le distinzioni tra “tossicomania” e “tossicofilia”. Il capitolo dal titolo “L’Assistente Sociale del N.O.T. e del Ser.t.”, descrive il contesto in cui si colloca l’intervento dell’Assistente Sociale, facendo alcune considerazioni a proposito del suo mandato istituzionale e dei margini di azione e di intervento istituzionale previsti. Il capitolo dal titolo “Ipotesi metodologiche per interventi e strategie operative inter-istituzionali partecipate”, prende spunto da tutto il lavoro realizzato con il progetto DAND prima e con il progetto LAPO poi, ed in particolare fa riferimento ai risultati della ricerca come spunto per formulare alcune ipotesi operative inter-disciplinari, realizzate dal gruppo inter-istituzionale che ha preso parte ai progetti.

Anteprima della Tesi di Gessica Riccobono

Anteprima della tesi: Il fenomeno delle assunzioni di nuove droghe nei giovani trapanesi. Stili comportamentali tra normalità e disagio, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Gessica Riccobono Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6356 click dal 14/12/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.